Attualità CapitanataSpettacolo Italia

Il Costanzo Show festeggia 40 anni. “In platea c’era Matteo Messina Denaro”

Festeggia quarant’anni il talk-show più longevo della televisione italiana: il “Maurizio Costanzo Show”, condotto dal giornalista Maurizio Costanzo. Iniziò il 14 settembre del 1982, prima su Rete4 e poi su Canale 5. Negli anni, questo prodotto cult del piccolo schermo, ha inventato un genere, contaminando con la professionalità di Costanzo temi e ospiti. Tanti, tantissimi gli ospiti delle puntate di Costanzo: dalla politica con Andreotti, Cossiga, Berlusconi, D’Alema alle grandi star della cultura e del cinema come Gassman, Loren, Soldi, Carmelo Bene, Alda Merini, Monica Vitti. 

Questa sera, in seconda serata su Canale 5, Costanzo festeggerà proprio i quarant’anni del suo programma. A 83 anni, il conduttore accoglierà sul palco del Teatro Parioli – da cui mancava da ben dodici anni – tanti amici e colleghi che rappresentano un ponte fra il passato e il presente del Maurizio Costanzo Show. Il talk di Costanzo, che negli anni ha scoperto e lanciato molti personaggi come Vittorio Sgarbi, Platinette e Gianpiero Mughini, ospiterà questa sera anche Mara Venier, Drusilla Foer, Enrico Papi, Giuseppe Cruciani, Carlo Conti e Eva Robin’s.

Pier Silvio Berlusconi, amministratore delegato di Mediaset, per festeggiare questa data importante per Costanzo e per il suo gruppo ha dichiarato: “Con il tuo lavoro e il tuo impegno hai lasciato un segno indelebile nella tv italiana. Quante sfide affrontate insieme, ricordo anche il nostro entusiasmo e le risate insieme. Oggi hai la stessa passione”. 

Accanto a Costanzo, in questo quarantennale così speciale, ci saranno due big della televisione italiana: Enrico Mentana e Michele Santoro. I due volti storici dell’informazione italiana, uno con trascorsi a Mediaset e ora direttore a La7 e l’altro conduttore di programmi storici come “Anno Zero” e “Samarcanda”, sono profondamente legati a Costanzo. Il primo, direttore all’epoca del tg di Canale 5, con Costanzo ha vissuto la discesa in campo del loro editore, Silvio Berlusconi. “Non siamo mai stati due orfanelli – ha raccontato Mentana. Abbiamo continuato a fare il nostro lavoro e non abbiamo avuto ritorsioni. Non lo abbiamo mai votato peraltro”. 

Santoro, invece, fu il conduttore – assieme a Costanzo – di una serata televisiva memorabile contro la mafia. Una staffetta dai Mediaset-Rai dopo la morte di Libero Grassi, imprenditore ucciso dalla mafia siciliana nel 1991. Dopo quell’evento Costanzo scampò a un attentato mafioso fallito a Roma nel 1933. Il conduttore, nella puntata di questa sera, ricorderà un particolare interessante: “Nelle indagini hanno scoperto che a metà platea qui al Parioli, fra il pubblico, una volta c’era anche Matteo Messina Denaro, il grande latitante, che veniva a vedere lo show e magari gli piaceva pure”. 

Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti

Articoli correlati