Storia

Il 18 agosto 1620 (ben 402 anni fa), terminava il sacco dei turchi a Manfredonia

Promo Manfredi Ricevimenti
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Il 18 agosto 1620 (ben 402 anni fa), terminava il sacco dei turchi ⚔️☪️ a danno della nostra città.
✒️Voglio ricordare quel momento storico con la trascrizione di un altro documento inedito 📜che ho rinvenuto negli archivi e che verrà inserito in un mio prossimo libro su quel famigerato evento📖.

“… domenica 16 d’agosto 1620 è venuto aviso che la città di Manfredonia stava assediata dalla armata turchesca di sissanta vele ⛵e lonedì seguente venne aviso che già erano dati a terra da seimila turchi⚔️, et entrati dentro la citta con saccheggiarla, et abbrugiarla🏚️🏚️ e la maggior parte de cittadini erano salvati dentro il castello, il quale dopo haver resistito un’ pezzo fù forzato lo marterdi seguente arrendersi con far patto con il turcho che tutta la gente, e monache che stavano dentro il castello 🏰 fussero salve, e cossi diede parola, e l’osservò che mai li ricorda talcosa, la qual gente uscì tutta franca e dedero le chiavi al turco🗝️, e saccheggiò, et abbruggiò ogni cosa💣. Al soccorso sono stati gente innumerabili partite di questa città con far alto in san’Lonardo⛪, ne si puote accostare mai la cavalleria, o soldati apiedi per lo gran dominio pigliato dal turco il quale poi se partì la notte del mercordi lasciando brugiato la citta, e castello con haver anco fatto molti schiavi. Questa citta have havuto molti transiti di soldati, taliani, e hoggi e venuta una compagnia spagnuola a resedere, che semo rovinati…”.

di Giacomo Telera

Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati