Attualità

Ecco i nuovi direttori del Castello di Manfredonia e del Parco Archeologico di Siponto

Si comunicano i nomi dei nuovi direttori, nominati a seguito di interpello, dei siti della cultura che fanno parte della Direzione regionale Musei Puglia- MIBACT.

Si tratta di:

ALESSANDRA MONGELLI per il Castello svevo di Bari;

ANNALISA TREGLIA per il Castello di Manfredonia;

FRANCESCO LONGOBARDI per il Parco di Santa Maria di Siponto (Manfredonia).

ALESSANDRA MONGELLI, si laurea in Architettura presso il Politecnico di Bari nel 2005. Nello stesso anno, si iscrive all’ordine ed inizia l’attività come libero professionista. Risulta vincitrice del concorso con borsa di studio per il Dottorato di ricerca in Progettazione Architettonica per i paesi del Mediterraneo (ICAR XIV) XX Ciclo, che consegue nel 2008.

Al Mibact dal 2012, è stata prima assegnata alla Soprintendenza di Lecce Brindisi e Taranto, dove si occupa nello specifico dei Comuni dell’Arco Jonico tarantino e della Murgia dei trulli. Risulta referente per la SABAP BR-LE-TA della verifica e controllo del redigendo PPTR della Regione Puglia. Partecipa quale referente Mibact alle fasi d’intervento post-crollo e messa in sicurezza del costone via Matrice e area limitrofa del Castello di Ginosa (TA).

Dal 2016 è alla Direzione regionale Musei Puglia, con sede al Castello Svevo di Bari, dove coordina tecnicamente le attività di valorizzazione.

Dal 2018 è nominata Direttore del Castello Svevo di Trani, cura eventi di valorizzazione e attività di potenziamento dell’identità museale per l’attrattività turistica del Castello.

Svolge anche il ruolo di Responsabile tecnico, di RUP, Progettista e Direttore in interventi di restauro e valorizzazione nei diversi siti afferenti alla DRM-PUG e, come rappresentante dei Direttori, è membro del Comitato per la gestione della riapertura e per l’aggiornamento del Piano d’Emergenza nella fase 2 dell’Emergenza COVID-19.

ANNALISA TREGLIA è archeologa preistorica e protostorica.

Al Mibact dal 200o, dopo la specializzazione post-laurea, ha approfondito i temi del management culturale, della comunicazione digitale, del marketing territoriale e del fundraising. Ha sempre lavorato alla promozione e valorizzazione del patrimonio culturale, a partire dai progetti di allestimento della sezione di protostoria del Museo delle Terme di Diocleziano e del Museo pleistocenico La Polledrara di Cecanibbio (Roma), di cui ha curato il branding. Presso la Direzione generale Musei del Ministero ha lavorato su temi come il Sistema museale nazionale, la valorizzazione territoriale integrata dei luoghi della cultura e lo sviluppo di progetti culturali locali basati sulla collaborazione tra pubblico e privato. Attiva dal 2018 in Puglia (Direzione regionale Musei), è attualmente coordinatore dell’Ufficio Reti museali e cura progetti di tutela e valorizzazione strategica territoriale in provincia di Foggia (Mattinata) e nel comune di Altamura.

FRANCESCO LONGOBARDI, funzionario architetto dal 2010 presso il Segretariato Regionale della Puglia. Ha acquisito negli anni competenze di organizzazione e funzionamento degli uffici, occupandosi di tutela in qualità di responsabile dei procedimenti relativi alla provincia di Bari e ricoprendo il ruolo di responsabile dell’Ufficio tecnico. Ha svolto numerosi incarichi di RUP, progettazione e direzione lavori nell’ambito di LL.PP. finanziati con Fondi Europei. In particolare, ha curato il progetto di valorizzazione del sito “Le Basiliche” nell’area archeologica di Siponto, con l’installazione moderna dell’artista Edoardo Tresoldi, premio “R. Francovich” nel 2016 e Premio Speciale alla Committenza nel 2018 alla triennale di Milano. Ha inoltre diretto numerosi cantieri tra cui i lavori di restauro e valorizzazione dell’Ex Abbazia di San Leonardo a Manfredonia.

Nel corso dei lavori del Progetto di valorizzazione del Museo Archeologico di Bari ha curato l’edizione dei volumi “Bari – Museo Archeologico di Santa Scolastica. La ricerca archeologica nell’area di San Pietro e nel cantiere di restauro del monastero di Santa Scolastica” (2016) e “Museo Archeologico di Santa Scolastica. Il Restauro del bastione” (2014).

I nuovi direttori si insedieranno nelle sedi nei prossimi giorni. Affrontano l’incarico impegnativo di gestione e valorizzazione dei loro rispettivi siti, ma hanno tutti competenza e grinta per dare il meglio di sé. La Direzione dei musei statali pugliesi augura loro un buon lavoro nell’ottica di una proficua collaborazione con i territori.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button