Eventi Capitanata

Vino e tradizione: a Roseto Valfortore si festeggia San Martino

Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti

“… Ma per le vie del borgo, dal ribollir de’ tini,va l’aspro odor de i vini l’anime a rallegrar… ”, sono alcuni versi della nota poesia di Giosuè Carducci che celebra la tradizione di San Martino.

Una tradizione, a cui sono legati detti, proverbi, riti e usanze gastronomiche in molti luoghi d’Europa ma anche d’Italia, che vuole che in questo giorno si finisca il vino “vecchio” per pulire le botti e lasciarle pronte per la nuova annata. Il giorno di San Martino è importante anche per gli agricoltori, perché segna la fine del lavoro nei campi e l’inizio del travaso del vino dai tini nelle botti. E infatti il proverbio dice: “A San Martino ogni mosto diventa vino”.

Sabato 11 novembre, tra i vicoli del centro storico di Roseto Valfortore, dalle ore 20:00 rivivremo tradizioni popolari con il vino locale, protagonista indiscusso della serata e piatti della tradizione (salsiccia, patate e peperoni) a cura della Locanda Di Tullio e Amalia. Sin dalle 18:00, musica ed intrattenimento per i presenti con Straniero One Man Band

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati