Il sipontino Antonio Fatone: il sogno americano e la voglia di imparare

Lo studente Luiss Antonio Fatone sta per trasferirsi a New York per lavorare come International Legal Intern presso lo studio legale Dunnington Bartholow & MillerLLP. “C’è sempre da studiare perchè i meccanismi non sono del tutto familiari, avendo negli Stati Uniti un sistema giuridico diverso. È questo che lo rende bello e sfidante”.

Antonio è iscritto al Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, e ha scelto il percorso in Diritto Internazionale, che lo ha portato prima a fare una esperienza di studio a Singapore e poi alla Fordham University di New York.

“I sei mesi a Singapore sono stati i più belli. Ho avuto la possibilità di vivere in un luogo che altrimenti non avrei neanche mai visto: più che un’esperienza accademica è stata un’esperienza di vita”, così riassume gli studi alla Singapore Management University. Poco prima di addentrarsi nella giungla indonesiana, è arrivata la notizia della sua selezione per il Double Degree.

Infatti, durante l’ultimo anno accademico, Antonio ha conseguito la lode nel LL.M., frequentando il Double Degree con la Fordham University di New York: “Un sogno che durante la giornata di orientamento del primo anno non pensavo si sarebbe realizzato”.

Antonio conserva ricordi bellissimi degli anni universitari, sopratutto “dell’atmosfera all’interno della squadra di rugby, che mi ha permesso di vincere una borsa di studio per meriti sportivi e accademici intitolata a Ludovico Bruschini, ex capitano e del mio primo esame – Diritto Costituzionale con il Professor Raffaele Bifulco – che mi ha dato la spinta per andare avanti e dare il meglio”.

Ai ragazzi che desiderano intraprendere una carriera simile consiglia di “cogliere le opportunità di internazionalizzazioneche Luiss offre, non avere paura di viaggiare e mettersi alla prova”. 

Attualmente Antonio si sta laureando con il Professor Daniele Gallo, con una tesi in Diritto Antitrust, comparando gli ordinamenti di Singapore, Stati Uniti e Unione Europea.

“Nell’arco di un anno conto di sostenere il bar exam, l’esame di abilitazione alla pratica di legge statunitense; come obiettivo ho quello di continuare a crescere e migliorare sia personalmente che professionalmente. Uno dei miei sogni è imparare anche il cinese“.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*