TODOFOOD.it

I “scorze de nucelle” per San Lorenzo

Manfredonia – QUANDE jove ugnane -chiangeve ca u jurne da feste du San Lavrijnze – Lorenzo Majorano ,patrono della città – guai a non mangiare a pranzo il tradizionale pasto della festa – che era un piatto prelibatissimo, era il famosissimo…piatto che in tutte le case manfredoniane si mangiava.” I Scorze du Nucelle ” in bianco pieno di ricotta o pure i scorze grosse con ricotta e sugo.

Dopo aver assistito alla processione del Santo Patrono. Ricordo un anno era il 7 di febbraio – chiangiove perché pioveva , ed io ero molto legato alla processione santa – San Lavrijnze ci jove abbagnete – ed con le lacrime più grandi della goccie di pioggia per la tristezza – perché la processione tornò indietro in Cattedrale – con il Santo su una seicento familiare, correva verso la Chiesa Madre.

Purtroppo la storia ci insegna ,che a febbraio – il tempo non è stato quasi mai clemente . Quel giorno mano nella mano a mia madre – “sotte u balucone mannove u becie a Sante dull’Oriente ” sembe chiangene.

Articolo di Claudio Castriotta

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button