Salvini da Peschici attacca Emiliano. Ai contestatori: “Fastidiosi come le zanzare”

Arriva nell’affollata piazza di Peschici, dopo un giro di selfie e abbracci ed esordisce citando «il solito gruppo di sinistra», riferendosi a un gruppo di contestatori. Matteo Salvini, vicepremier e leader della Lega – a poco meno di 24 ore dalla rottura con il Governo gialloverde, inizia il tour in Puglia dopo una lunga passeggiata in auto per giungere nella città garganica puntando l’indice contro la criticità dei trasporti in Puglia inaugurando così la corsa anche verso le regionali del 2020.

«Ho visto un territorio stupendo – ha detto Salvini – dove però ci sarà da risolvere qualche problema. pefchè qui in Regione mi sembra che la sinistra stia dormendo, perchè se ci metti 3-4 ore di macchina per arrivare a Peschici….». E proprio questo «è uno dei primi due temi perchè si andrà a cambiare anche in Regione quando si manderà a casa la sinistra «Se al mare non ci arrivi è difficile lavorare per che vive di turismo». «Sanità e trasporti», aggiunge il vicepremier, saranno al centro dell’agenda delle prossime regionali: «Altro che Vendola ed Emiiano».

Il vicepremier che poi tocca inevitabilmente gli argomenti nazionali dicendo che “stiamo preparando il futuro”, rivolgendosi in più occasioni ai contestatori definendoli «fastidiosi come le zanzare». I giovani che lo hanno contestato hanno esposto cartelli come «La solidarietà non è reato». 

fonte: https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/video/home/1164623/salvini-da-peschici-attacca-emiliano-su-sanita-e-trasporti-ai-contestatori-siete-come-le-zanzare.html




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*