fbpx
AttualitàEventi

Paura di un pomeriggio deprimente? Domenica ci sono i Gheghé con i laboratori creativi per bambini

Zona rossa e facce scure? Difficoltà nel riuscire a tenere i bambini impegnati in casa? Niente paura: ci pensano i Gheghé.

Se, infatti, la pandemia costringe all’immobilismo, fortunatamente c’è anche tanta voglia di fare e sperimentare che non viene meno. Anche da parte di chi, per cause di forza maggiore, ha dovuto fermare la propria attività.

E così Giusy Granatiero e Gaetano Latronica, conosciuti come i Party con Gheghé, attività ludica che ha a Monticchio il suo quartier generale, pur dovendosi fermare per cause di forza maggiore, hanno ben pensato d’ingegnarsi per coinvolgere i più piccini in giochi ed esperimenti, anche se a distanza.

Domenica 11 aprile alle 17.30, i Gheghé vi aspettano sulle loro pagine fb ed Instagram per un esperimenti in diretta.

Per il laboratorio ludico occorrono:
– 2 bicchieri in vetro (o in plastica) alti;
– olio di semi;
– pepsi o coca cola;
– acqua frizzante;
– compressa effervescente (o aspirina).

Importante la presenza degli adulti, che si potranno divertire insieme ai propri bambini.

A volte basta poco per trovare un espediente e rendere un pomeriggio differente.

di Maria Teresa Valente

Maria Teresa Valente

Giornalista pubblicista dal 2000 ed impiegata, esercita anche l’attività di mamma full time di due splendidi e vivacissimi bambini: Vanessa e Domenico. È nata e cresciuta a Manfredonia (FG), sulle rive dell’omonimo Golfo, nelle cui acque intinge quotidianamente la sua penna ed i suoi pensieri. Collabora con diverse testate ed ha diretto vari giornali di Capitanata, tra cui, per 10 anni, Manfredonia.net, il primo quotidiano on line del nord della Puglia. Laureata in Lettere Moderne con una tesi sull’immigrazione, ha conseguito un master in Comunicazione Politica ed è appassionata di storia. Per nove anni è stata responsabile dell’Ufficio di Gabinetto del Sindaco di Manfredonia. Ancora indecisa se un giorno vorrebbe rinascere nei panni di Oriana Fallaci o in quelli di Monica Bellucci, nel frattempo indossa con piacere i suoi comodissimi jeans, sorseggiando caffè nero bollente davanti alla tastiera, mentre scrive accompagnata dalla favolosa musica degli anni ‘70 e ‘80.

Articoli correlati

Back to top button