Magno si appella alla Corte dei Conti: “Elencate le infrazioni”

Ho Provveduto ad indirizzare al Signor Presidente della Corte dei Conti di Bari ed al Sig. Presidente della Procura della Corte dei Conti di Bari, un esposto in cui ho elencato tutte le infrazioni, che ritengo siano avvenute negli ultimi Consigli comunali.

Ho richiamato anche la loro attenzione su due sentenze del Tribunale di Foggia e della Sezione Lavoro della Corte d’Appello di Bari, per mobbing perpetrato ai danni di due dipendenti comunali, con un risarcimento decretato di circa 150.000 Euro, che l’Amministrazione non ha ancora riconosciuto come debiti fuori bilancio. A parte il giudizio etico che se ne ricava, rinviare il riconoscimento dei debiti fuori bilancio può anche nascondere la volontà dell’attuale Giunta di evitare il giudizio di danno erariale da parte della Procura della Corte dei Conti.

Inoltre, sulla delibera n° 29 del 27/08/2018, relativa alla salvaguardia degli equilibri di Bilancio 2018/2020, il Collegio dei Revisori dei Conti ha ritenuto “… che non sussistono gli elementi per poter esaustivamente verificare il mantenimento degli equilibri di Bilancio…”.

Da parte sua la Dirigente di Ragioneria del Comune, in merito al succitato provvedimento, ha rilasciato un parere favorevole ma “a condizione che siano approvati, entro il termine fissato dalla normativa vigente, il piano economico finanziario contenente i maggiori costi di gestione dei rifiuti anno 2018 e le correlate tariffe Tari a copertura…”, con un nuovo aggravio per la popolazione. A tutt’oggi non si è provveduto a sciogliere tale condizione.

Resto in fiduciosa attesa delle decisioni che vorranno prendere gli illustri Magistrati della Corte dei Conti, nonché il Procuratore della Corte dei Conti di Bari, circa l’eventuale danno erariale arrecato dagli amministratori comunali alla città.

Manfredonia, 14.09.2018.

Prof. Italo Magno
Consigliere Comunale
dell’Associazione Culturale e Politica
MANFREDONIA NUOVA




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*