Politica Italia

PD Foggia su Landella: ‘La città non consentirà questa vergogna’

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele

Comune. “Il ducetto Landella pensa di consegnare la nostra Città alla Lega di Salvini. Foggia non consentirà questa vergogna”.Dichiarazione del segretario cittadino Davide Emanuele e dei consiglieri comunali Pasquale Dell’Aquila (capogruppo), Lia Azzarone, Francesco De Vito, Michele Norillo e Annarita Pal-mieriSul campanile del Comune continuerà a sventolare la bandiera della città.L’occupazione dell’Aula consiliare per lo spettacolino del ducetto Landella e del razzista Sal-vini è l’ennesimo atto di arroganza di un sindaco sfiduciato dal suo partito e costretto a tra-sformarsi in leghista per continuare a tenersi la poltrona.Con lui migra un bel plotoncino di assessori e consiglieri comunali, i suoi fedelissimi portatori d’acqua e di voti.Il risultato di questa operazione trasformistica è duplice: umiliare gli elettori, che non hanno scelto un sindaco leghista; balcanizzare il Consiglio comunale, già ostaggio delle lotte intestine al centrodestra.La dignità del Comune è stata calpestata e sfregiata per regalare a Salvini un indegno spot elettorale a causa della mancata candidatura della cognata del sindaco, mica nell’interesse di Foggia e dei Foggiani. E la citazione a sproposito della squadra di calcio della città ha reso ancora più squallido il duetto tra leghisti della prima e dell’ultima ora.Ci opporremo con tutte le nostre forze a questa vergogna politica e chiameremo la città de-mocratica a mobilitarsi a tutela della propria dignità.

(dalla pagina Fb di PD Foggia)

Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati