Attualità

Claudio Castriotta ricorda Raffaele Berardinetti

Manfredonia – È deceduto Raffaele Barardinetti ,era appena andato in pensione da qualche anno ex dipendente delle “Agenzie dell’Entrate”.

Raffaele era sordomuto,ma lo si capiva quando tentava di parlare – una persona mite e buona , ultimamente era solito frequentare l’Ufficio Postale di Monticchio. Viveva una vita normale e tranquilla,in un mondo dove pare tutto debba essere perfetto ma non lo è affatto per gli illusi, ultimamente lo vedevo molto dimagrito…un po’ stanco e agitato – Ora è partito per la sua strada del mare, quello a cui lui teneva nel ❤️ – quel cuore che lo accompagnerà nel suo Paradiso, dalle acque limpide in un giorno di cielo – pieno di luce umile.

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button