fbpx
Attualità

“Sediamo sopra un baule con all’interno un tesoro” le parole su Manfredonia di Raffaele Ricucci

Su Re Manfredi non so che dire perché non ci siamo mai conosciuti, però su Manfredonia qualcosa la so.

E so che un diamante impolverato resta pur sempre un diamante, anche se si fatica a riconoscerlo.

Cerchiamo altrove quello che abbiamo tra le mani e, ignari, sediamo sopra un baule con all’interno un tesoro.

Quanto di buon grado andresti in una casa sporca e disordinata?
Quante ore passerebbero prima fuggire?
Vale lo stesso per una città.

Viviamo una situazione molto sfidante, ci viene silenziosamente chiesto di riscoprire la nostra vera natura umana fatta di rispetto e gentilezza, perché dove c’è male c’è una richiesta di amore.

È bello passare il tempo insieme all’interno di un ambiente armonioso, è benedettamente bello.

Tutto è possibile, partendo da ciò che è in nostro potere, iniziando dai piccoli gesti.

Rispettare l’ambiente è come dare una carezza a Manfredonia, donare al prossimo questa consapevolezza è come darle un bacio.

Siamo tutti arrabbiati con Manfredonia, ma lei ci vuole bene e ci ha dato la possibilità di poter crescere.
Perdoniamola e diamoli una nuova occasione.

Raffaele Ricucci

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button