Attualità Capitanata

Parla Alessandro Michele di Gucci: “La mia ammirazione sconfinata per Federico II di Svevia”

Domenico La Marca
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti

Un successo di pubblico e di critica per il grande evento di ieri sera targato Gucci a Castel del Monte ad Adria. In un mix di bellezza e fascino, la casa di moda guidata da Alessandro Michele ha realizzato uno show incredibile fra rimandi celesti, architettura esoterica e le costellazioni di Walter Benjamin. 

Complici le stelle e la luna, a Castel del Monte le cento uscite della sfilata “Cosmogonie” hanno tentato di allineare elementi lontani fra di loro per creare un nuovo senso estetico. La struttura del castello, una delle fortezze federiciane più belle del Paese, è stata l’elemento centrale dello show. Dai giochi di luce sulle mura alla passerella allestita attorno alla particolarissima struttura ottagonale del castello: un incanto fuori dal tempo. 

Ma perché Alessandro Michele ha scelto proprio il maniero di Federico II di Svevia? L’ha spiegato questa mattina a Repubblica, intervistato da Serena Tibaldi“L’ultimo défilé in trasferta – ha spiegato Michele – l’abbiamo fatto lo scorso novembre a Los Angeles: sognavo un luogo italiano in completa antitesi con la metropoli, e Castel del Monte, con il suo essere un imbuto tra cielo e terra, lo è. Per non parlare dell’ammirazione sconfinata che ho per Federico II, che lo ha concepito”. 

Alessandro Michele, dal 2015 in Gucci, è un profondo estimatore della cultura antica. Anche ieri, in passerella, i rimandi alla classicità sono stati numerosi. Così l’amore per Federico II ha sugellato uno show davvero indimenticabile. 

“Ho scoperto Federico II quando mi sono interessato all’Alto Medio Evo: mi affascinava il racconto oscurantista che si fa di quel periodo, che invece è pieno di eventi e personaggi straordinari come lui. Stiamo parlando di un uomo istruito, un fine conoscitore del mondo bizantino e della dottrina islamica, un poliglotta che aveva compreso prima di tutti che il potere è legato al sapere”, ha concluso Michele. 

Promo Manfredi Ricevimenti
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Domenico La Marca
Promo Manfredi Ricevimenti
Matteo Gentile
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Articoli correlati