Storia

Castriotta: “E vi racconto gli splendidi e sani anni ’80: i bar con le classiche sedie, che ricordi”

Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti

Castriotta: “E vi racconto gli splendidi e sani anni ’80: i bar con le classiche sedie, che ricordi”

Manfredonia – GLI anni, delle torridi  estati del sole bollente che ti bruciava la pelle , seduti a quella piccola ombra dei bar a quelle sedie che ti segnavano le gambe e le spalle – fresche e leggere.Quando i pomeriggi estivi trascorrevano lenti e i cittadini raccontavano mille fatterelli di paese – la tranquillità di vivere era tanta ,che oggigiorno non vedo affatto – ma solo facce lugubre ,e modi di comportamenti orrendi.

Credo che furono gli anni ’80 ,quando i jukebox la facevano da padrone – e la vita cittadina era una terra profumata di timo e fico d’ india, da contorni di grandi ed estesi valli verdoni.

L’ odore del mare era forte,ed il salmastro era ovunque in città – che di prima mattina già era forte col suo odore di pane e di grappoli messi stesi pomodori rossi ad asciugare pronti a spalmare –  sui famosi “Raschette de pene fredde bagnete pa’ rigne ” .

Lo iodio era abbondante,le persone erano intente a farsi i fatti loro ,si conoscevano quasi tutti ,si salutava – con il giorno che dava speranza alla sera, del vento che leggero scendeva sulle case bianche -mentre il nuovo giorno nasceva come un fiore.

Di Claudio Castriotta

Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati