Attualità

Monte, ordinanza Sindaco d’Arienzo: “Cimitero aperto con accessi contingentati”

Il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, ha firmato l’ordinanza che disciplina l’accesso al Cimitero capoluogo “per la commemorazione dei defunti”. Dal 29 ottobre al 2 novembre apertura con orario continuato dalle ore 7 alle ore 18. Dal 31 ottobre al 2 novembre l’accesso ai visitatori e la fruizione degli spazi all’interno del cimitero saranno contingentati e regolati dal personale dell’Ente e dal personale volontario della Protezione Civile, con alcune regole: capienza massima 200 persone, durata massima della visita di 30 minuti, ingresso a gruppi da 50 ogni 15 minuti, vietato l’uso dei servizi igienici, ingresso con mascherine e guanti obbligatori, sospese le celebrazioni liturgiche.

L’ORDINANZA

Nei giorni 29-30-31 ottobre e 1-2 novembre l’apertura al pubblico del cimitero capoluogo in orario continuato dalle ore 07:00 alle ore 18:00;

nei giorni 31 ottobre e 1-2 novembre l’accesso al cimitero capoluogo e alle aree di pertinenza avverrà secondo le seguenti modalità:

  • le aree comunali destinate al parcheggio a servizio del cimitero saranno aperte dalle ore 7 alle ore 18; l’accesso sarà regolamentato dal personale della Polizia Locale con l’ausilio del personale volontario di Protezione Civile, considerando il carico delle presenze e avendo cura di gestire e coordinare al meglio l’afflusso dei visitatori al fine di evitare la formazione di assembramenti;
  • l’accesso avverrà esclusivamente dall’ingresso principale (o monumentale) e le uscite dai cancelli laterali (cancello zona vecchia e cancello zona di ampliamento), al fine di evitare interferenze dei flussi dei visitatori in ingresso e in uscita;
  • l’accesso ai visitatori e la fruizione degli spazi all’interno del cimitero saranno contingentati e regolati dal personale dell’Ente e dal personale volontario della Protezione Civile, secondo valutazioni e condotte improntate alle seguenti regole e principi:
  • la capienza massima all’interno del cimitero è limitata a n. 200 persone;
  • la durata massima della visita è fissata in 30 minuti;
  • l’ingresso avverrà in gruppi da 50 persone ogni 15 minuti, nei limiti della concentrazione massima stabilita;
  • è vietato l’uso dei servizi igienici;
  • l’accesso sarà consentito previa misurazione all’ingresso della temperatura corporea,che non potrà superare i 37,5° C;
  • l’ingresso è consentito ai visitatori dotati di dispositivi di protezione quali mascherine (o comunque ogni dispositivo di protezione a copertura di naso e bocca) e guanti, ad eccezione dei bambini di età inferiore ai 6 anni e dei soggetti con patologie o disabilità incompatibili;
  • è fatto obbligo rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro, evitando nella maniera più assoluta abbracci e strette di mano;
  • è vietata qualsiasi forma di assembramento;
  • la durata massima di permanenza nelle gallerie sarà di 10 minuti, nel rispetto della direzione obbligata opportunamente segnalata;
  • la capienza massima all’interno della cappella della “Confraternità della morte”(Cappella Serricchio) sarà di massimo 10 persone a piano;
  • la durata massima di visita all’interno della cappella della “Confraternità della morte”(Cappella Serricchio) sarà di massimo 10 minuti;
  • l’accesso alle cappelle gentilizie private dovrà avvenire una persona per volta, qualora non conviventi;
  • è vietato l’accesso alle aree interne ai veicoli, con esclusione di quelli di servizio e di quelli connessi al trasporto funebre. Particolari deroghe potranno essere concesse dal personale della Polizia Locale ivi in servizio;
  • per il periodo indicato sono sospese le celebrazioni liturgiche all’interno dell’intero perimetro del cimitero, ovvero nella cappella della “Confraternità della morte”(Cappella Serricchio), nelle cappelle gentilizie, nella chiesa del cimitero nonché lungo i viali dello stesso.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button