fbpx
Scuola

Il Liceo Classico “Aldo Moro” ricorda il prof. Tonino Murgo

Carissimi liceali, ieri ci ha lasciato un professore che ha dato tutto se stesso al Liceo Classico “Aldo Moro”. Docente di Filosofia e Storia della mitica sezione B, collega della indimenticata Anna Maria Ruggero, ha accompagnato la formazione di tanti studenti che oggi brillano nelle loro rispettive professioni in ogni parte del mondo. Il Liceo saluta Tonino Murgo, attivo nella scuola, nella politica, nello sport, un manfredoniano doc.

Dicono di lui: – “Un autentico e convinto assertore di tutte le tradizionali abitudini del bien vivre sipontino, che sapeva relazionare alla Sua cultura pluritematica”.- “Sapeva coniugare la carezza allo schiaffetto come monito”.- ” In estrema sintesi, la Persona: carattere schietto, diretto, poco Diplomatico ma limpido. Come per Pertini si può dire: aveva un brutto carattere perché aveva carattere! Il politico: D.C. di sinistra, come moroteo volle intitolare il Liceo ad Aldo Moro dopo il 9 maggio 1978.

Il Professore di Storia e Filosofia: carismatico al di là e a prescindere dai contenuti, mi sono spesso scontrato con lui nella stima e nell’affetto reciproco: mi espulse dall’ aula una sola volta perché da Rappresentante definii una “rappresaglia” la decisione di interrogare di lunedì dopo il mancato coinvolgimento della Classe nella discussione sostitutiva. L’ Amico: un fratello ai tempi del Circolo Bellucci, gli diedi il tu DOPO la mia licenza liceale in seguito a Sua ripetuta insistenza. L’ Uomo, intelligente brillante e, appunto, un Uomo (non un omicchio né un quacquaracqua). Nuotatore instancabile quasi fino all’ ultimo.

“Riposi in Pace. Arrivederci, professor Murgo! Condoglianze ai figli e alla famiglia.

Eccolo in alcune foto ricordo dei suoi alunni tra il finire degli anni ’70 e gli anni ’90 e con l’intero collegio docenti di quegli anni meravigliosi

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button