Politica Italia

I consiglieri Barone e Tutolo ieri all’ANAS per avere aggiornamenti sulle strade di Capitanata

Centro Commerciale Gargano
Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti

La consigliera del M5S e assessora al Welfare Rosa Barone e il consigliere regionale Antonio Tutolo ieri si sono recati nella sede dell’ANAS compartimentale a Bari per avere aggiornamenti sulle principali criticità riguardanti le strade della Capitanata, 

“Sono diverse – spiega Barone – le arterie interessate dai lavori, ma c’è ancora tanto da fare per la manutenzione ordinaria e straordinaria. Abbiamo affrontato la questione del Ponte San Francesco tra Cagnano e Carpino, dove domenica scorsa in un terribile incidente stradale hanno perso la vita tre persone. Il tratto è da tempo interessato dai lavori, che ci hanno assicurato saranno completati nel giro di qualche mese, ma è necessario nel frattempo predisporre sistemi per garantire la sicurezza degli automobilisti.  Altra questione affrontata riguarda la S.S.17 che arriva a Motta Montecorvino, dove ci sono lavori e i transito è   a senso unico alternato regolato da semaforo che crea però code lunghissime, con notevoli disagi per chi percorre questa strada tutti i giorni. Anche qui mi è stato assicurato che si sta lavorando per migliorare la situazione. Ho poi richiesto una maggiore illuminazione degli svincoli  sulla strada Foggia – Cerignola e invierò a breve una nota con i punti più pericolosi”.

“Abbiamo richiesto aggiornamenti – continua Tutolo – per quello che riguarda i lavori sulla S.S. 16 che va da Foggia a San Severo, che è diventata il simbolo dell’abbandono dell’intero territorio, per cui abbiamo fatto una manifestazione proprio per chiedere maggiore attenzione per lo sviluppo della provincia di Foggia. Abbiamo avuto conferma di quelli che erano i nostri sospetti: il finanziamento per il rifacimento della strada era  del 2017, ma  in questi anni niente è stato fatto e se qualcosa si è mossa è stato solo grazie alla nostra protesta. Ora sono iniziate le procedure, ma i tempi tecnici vanno rispettati e ci sono passaggi burocratici obbligatori. Tra qualche giorno l’ANAS presenterà alla Regione il  progetto definitivo, poi ci sarà progetto esecutivo con la validazione, e solo in seguito si potrà procedere con la  gara e  la cantierizzazione dell’opera. A questo si deve aggiungere che lo stanziamento del 2017 è ad oggi insufficiente a causa dell’aumento dei prezzi dei materiali. e la differenza è di 50 milioni di euro. 

La stessa situazione si ha per il guard rail sulla Foggia – Manfredonia, dove il costo dei lavori è aumentato del 40% rispetto allo stanziamento. Continueremo a seguire la vicenda sia per le gare e le procedure che per quello che riguarda gli ulteriori finanziamenti. Chiediamo ai cittadini di affiancarci e combattere con noi questa battaglia: solo così otterremo le  coperture finanziarie necessarie per lo sviluppo delle infrastrutture nel nostro territorio che non può continuare a essere considerato di serie B”.

Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati