Fede e religione

“Avvocato, tu dormivi e l’Angelo guidava la macchina fino ad Imola”

Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Promo Manfredi Ricevimenti
Matteo Gentile
Promo Manfredi Ricevimenti
Domenico La Marca
Promo Manfredi Ricevimenti

“Avvocato, tu dormivi e l’Angelo guidava la macchina fino ad Imola”

Un racconto : questo scelto che riguarda un avvocato di Fano, e la sua famiglia: l’uomo stava guidando di notte, la stanchezza lo attanagliava, gli occhi gli si chiudevano, ma la strada era tanta e sia sua moglie che i suoi figli dormivano sui sedili.

Non c’era altra soluzione che continuare a guidare, almeno fino ad un area di sosta. Qualche chilometro più tardi, all’altezza di San Lazzaro, il sonno ha vinto ed anche il padre di famiglia si è addormentato.

Quando si è svegliato si è ritrovato miracolosamente nei pressi di Imola, spaventato per essersi addormentato ha urlato alla famiglia: “Non è successo niente? Chi ha guidato?”, la moglie ed i figli sorpresi da quella reazione gli hanno risposto che aveva guidato lui, che anche se la macchina procedeva in maniera insolita sbandare, sfiorava le macchine in senso opposto ed impostare le curve in maniera insolita – non si erano preoccupati pensando che questo fosse causato dalla stanchezza.


L’avvocato non riusciva a capacitarsi, era sicuro di aver dormito, così, un paio di mesi dopo si recò a San Giovanni Rotondo, senza nemmeno salutarlo, Padre Pio lo accolse dicendo: “Tu dormivi e L’Angelo Custode ti guidava la macchina”.

di Claudio Castriotta

Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Domenico La Marca
Promo Manfredi Ricevimenti
Matteo Gentile
Promo Manfredi Ricevimenti

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati