Il trionfo di Mangano e Puglia Folk Orchestra a Pescara

Continua il grande tour di Màngano con Puglia Folk Orchestra ……i nomadi della tarantella nelle piazze e teatri d’Italia, grande successo di pubblico e di spettacolo è stato un trionfo venerdi 10 novembre . L’Anfitrione che non finisce mai di stupire, il portabandiera della tarantella nel mondo e ambasciatore del folk pugliese  affascina e sorprende sul palco e nella vita.Ha chiuso col botto venerdi 10 novembre all’Aurum di Pescara , il vero ed autentico “Re” della tarantella. Màngano nei suoi spettacoli racconta la sua vita in 40 anni a passo di tarantella nel segno dell’Arcangelo San Michele.

 

Accolto da un fragoroso applauso, Mangano ha esordito suonando con la tromba di Matteo Salvatore e recitando versi in dialetto garganico, dedicati proprio a Antonio Piccininno dei Cantori di Carpino, artista da un anno scomparso . I versi sono stati accompagnati da una speciale tarantella carpinese coadiuvata dall’orchestra Puglia Folk e con un repertorio speciale “Gargano&Salento” su cui i Danzanova diretti da Enza di Bari hanno eseguito le loro frenetiche danze nel corso della serata. Si può danzare al ritmo della taranta per ben tre ore? Direi proprio di sì. E’ esattamente ciò che è  accaduto a Pescara, dove  Màngano, col suo piglio in tarantato, si è divertito a ubriacare col la sua danza, coi  suoi musicisti e i suoi coristi etnici un pubblico di tutte le età .Erano in molti all’auditorium Aurum, tantissimi giovani universitari ma soprattutto moltissimi appassionati delle musiche del Sud Italia, protagonisti  già a partire dal pomeriggio, il fiume di “tarantolati” aspettavano l’arrivo del Maestro Michele Màngano, ospite della serata il Sindaco della Città di Pescara Avv. Marco Alessandrini , l’Assessore al Welfare e Politiche Giovalile Dott.ssa Tiziana Gianpietro e poi infine il Barone Fabrizio Mechi , dove hanno ricevuto un San Michele per un legame che lega l’Abruzzo con il Gargano attraverso la transumanza, il Sindaco ha infatti affermato: “Mangano è un degno Ambasciatore della Terra di Puglia.Il pubblico, i fans si sono lasciati “pizzicare” riempiendo di energia la sala, oltre cinquecento  persone. Ancora una volta uno straordinario successo di Màngano ,spettacolo patrocinato dal Comune di Pescara, Il Parco Nazionale del Gargano, Puglia Promozione , Puglia Sounds , Regione Puglia, Gargano Porta di Pace Umbra Forest Folk.Le danze hanno preso il via con i ritmi proposti dal super ospite Michele Màngano, sul palco insieme all’orchestra popolare Puglia Folk e i Danzanova Folk. Dai suoi grandi successi alle sonorità più coinvolgenti per un concerto che ha saputo entusiasmare il pubblico. Poi i ritmi si sono fatti più incalzanti e così tutti con le mani alzate . Le tarante più famose ma anche le canzoni della tradizione salentina e garganica con un’ omaggio ai i Cantori del Gargano , a Matteo Salvatore ed infine a Giorgio di Lecce , Pino Zimba e Uccio Aloisi per ballare per ore tutti insieme. Un’energia travolgente, con tutta la forza della musica proposta da Màngano e i Nomadi della tarantella. E’ questa la musica popolare di  Màngano, un sound coinvolgente, avventuroso, che – come la luce bianca filtrata da un prisma che si scompone in mille colori, quelli dell’arcobaleno – sintonizza sulla stessa lunghezza d’onda l’eco frastagliata del Malmediterraneo. Una colonna sonora, la sua, di chi è sempre in viaggio, del migrante che non si ferma, ma vive sempre l’ebbrezza dell’attesa di approdare in porti lontani. Afferma Mangano “mi sono commosso ma anche divertito,sogno una tarantella da condividere con tutti voi, posso ritenermi davvero soddisfatto dei risultati che sto portando a casa…è un buon momento … quindi  questa incredibile esperienza  mi ha arricchito notevolmente e tornando nella mia Puglia mi rendo conto e  fiero di appartenere a questa bellissima terra”!Sono quasi venticinque anni che l’artista garganico gira ininterrottamente con la sua Compagnia, da un’estremità all’altra, dagli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada con innumerevoli concerti acclamatissimi ovunque in un clima da record. In questi anni Màngano con alle spalle una carriere di 40 anni di esperienza – facendo presa sul pubblico di qualsiasi latitudine – ha ottenuto tantissimi premi e riconoscimenti, quantità di spettatori, che hanno premiato lo spirito assolutamente travolgente e contagioso dell’artista.Il tour Autunno – Inverno seguirà il 15 dicembre a Milano ( Teatro Nuovo ) e a Roma l’8 Febbraio 2018 all’Auditorium del Parco della Musica.

 

 

Vincenzo Turrello




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*