Strage ad Orta Nova: uccide moglie e figlie e poi si suicida

Una strage si è consumata questa notte, all’una e trenta circa, a Orta Nova. L’assistente capo della polizia penitenziaria Ciro Curcelli di 53 anni si è ucciso con un colpo di pistola di ordinanza alla testa dopo aver ammazzato la moglie Teresa di 54 anni e le figlie di 12 e 18. Le vittime erano ancora nel letto quando l’uomo le ha ammazzate. Poi ha chiamato I carabinieri annunciando la mattanza e uccidendosi. L’uomo non avrebbe lasciato alcun biglietto o lettera che possano far capire le motivazioni del gesto.

Un agente penitenziario cinquantenne ha ucciso la moglie (54 anni) e due figlie, di 12 e 18 anni, poi si è suicidato. Prima di spararsi un colpo alla testa, ha chiamato i carabinieri informandoli dell’accaduto e annunciando il suicidio.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*