Eventi Capitanata

A Serracapriola il 3 dicembre torna la ‘Ndocciata di Agnone

A Serracapriola il 3 dicembre torna la ‘Ndocciata di Agnone: il rito del fuoco per rinnovare la cultura e le tradizioni nella manifestazione organizzata dalla Proloco.

Cresce l’attesa per l’evento, uno dei più spettacolari al mondo


Cultura e tradizione popolare fanno di nuovo tappa a Serracapriola con il ritorno della
‘Ndocciata di Agnone”, appuntamento popolare legato al fuoco e tra le più imponenti
manifestazioni al mondo, L’arrivo degli ‘Ndocciatori di Agnone” è previsto alle 18.30.

Le grandi torce di fuoco portate a spalla partiranno da viale Aldo Moro e, dopo la benedizione
delle ‘Ndocce (ore 19.30) con la musica folk delle “Mulieres Garganiche”, sfileranno lungo
corso Garibaldi, per arrivare in piazza Castello, dove si alimenterà il Falò della pace.
L’evento è organizzato dalla Proloco turistica di Serracapriola, patrocinato dal Comune di
Serracapriola, e promosso dalla Regione Puglia oltre che dal Parco nazionale del Gargano e
da Unpli Puglia.


Un appuntamento che, nel centro molisano, si svolge il secondo sabato di dicembre e il 24
dicembre. La ‘Ndocciata” è una sfilata di enormi fiaccole, è originaria di Agnone, borgo in
provincia di Isernia noto anche per la sua millenaria produzione di campane, ed è una
spettacolare quanto suggestiva processione di fiamme e scintille, “racconto” di una lunga,
interminabile emozione poco descrivibile se non vissuta dal vivo. Da qui l’invito a seguirla
per il suo mix di tradizione. “Una occasione per risvegliare col fuoco – commenta M.Chiara
Castriota, presidente della Proloco turistica di Serracapriola – l’importanza della cultura
popolare di cui la nostra comunità è testimone. Per rinsaldare questo legame abbiamo
scelto ancora una volta la tradizione di Agnone, realtà del Molise, terra a noi vicina e
depositaria di cultura, storia e tradizioni. E, come l’anno scorso, l’appuntamento non
mancherà di richiamare la folla delle grandi occasioni con visitatori in arrivo dal Tavoliere,
Monti Dauni e Basso Molise”.


Cultura popolare e non solo. Agnone e Serracapriola sono gemellate nel nome del Servo di
Dio Padre Matteo d’Agnone, nato nel centro molisano e le cui spoglie riposano nel
convento di Serracapriola. “Un motivo in più – conclude la presidente Castriota – per
rinsaldare questo legame tra le due comunità. Una osmosi necessaria con cui fare
promozione territoriale e attrarre nuovi processi di comunicazione sul Territorio”.

Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net