NaturaStoriaViaggi

Vivi il tramonto nella riserva “laguna del Re” e nelle basiliche di Siponto

Viviamo il tramonto autunnale per celebrare i monumenti della natura e della cultura. Festa di speranza, festa di luce. Festa di Santità. Quella di Ognissanti può essere considerata davvero una festa di speranza.

Le Associazioni Centro Studi Naturalistici di Foggia, Daunia TuR di Manfredonia, Fare Natura Pro Natura di Margherita di Savoia, grazie al supporto del Consorzio di Bonifica della Capitanata propongono un percorso naturalistico e culturale rivolto ai propri soci e simpatizzanti per conoscere l’oasi naturalistica “Laguna del Re” e il Parco Archeologico “Le Basiliche” di Siponto nei pomeriggi di Sabato 31 Ottobre e Domenica 1 Novembre 2020 dalle ore 15,00 alle ore 18,00.

Nella piccola oasi sarà possibile vivere il tramonto a contatto con la natura, osservando la flora e la fauna lacustre con una Guida turistica abilitata ed esperto naturalistico di avifauna.
La riservetta che ha affascinato i visitatori nel precedente evento si concede all’ uomo affinché ne comprenda i suoi segreti.
“Se il Signore avesse conosciuto questa piana di Puglia, luce dei miei occhi, si sarebbe fermato a vivere qui”. Queste parole furono pronunciate 8 secoli fa da Federico II di Svevia, padre di Re Manfredi a cui è dedicato il nome della riservetta.L’affascinante Parco archeologico di Siponto racconta la storia dell’antica città di Sipontum, importante centro romano e conserva i resti della Basilica paleocristiana dedicata a Santa Maria Maggiore.

Il parco narra le vicende di questi luoghi attraverso i numerosi reperti databili dal II secolo avanti Cristo all’Alto Medioevo, dalla fondazione della colonia romana all’abbandono della città a favore della fondazione della vicina Manfredonia.

Di grande rilevanza è l’adiacente chiesa di Santa Maria Maggiore, edificata intorno all’anno Mille, uno dei cardini dell’architettura romanica pugliese, che si slancia con la sua cupola centrale.

L’elemento caratterizzante è l’installazione artistica del giovane Edoardo Tresoldi: una struttura in rete metallica leggera e trasparente che ridisegna i volumi originari dell’antica basilica, costruita in soli 3 mesi a ridosso della chiesa medievale esistente. Un’opera permanente alta 14 metri che rende unico l’intervento e definisce un nuovo landmark nel paesaggio pugliese;

un originale connubio tra archeologia e arte contemporanea che restituisce la terza dimensione ad architetture ormai scomparse, integrandosi e fondendosi con l’ambiente circostante, a fini conservativi e divulgativi.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
Ore 15,00: Raduno dei partecipanti presso l’ingresso Oasi Laguna del Re in Viale dei Pini a Siponto: registrazione partecipanti;
Ore 15,30: Inizio percorso naturalistico nei sentieri della Riservetta con spiegazione guidata e attività naturalistica;
Ore 16,30: spostamento in auto propria (car pooling) presso il Parco Archeologico “Le Basiliche” di Siponto (proseguio Via G.Di Vittorio – S.S 89);
Ore 16,45: Ingresso contingentato per gruppi di massimo 15 persone e visita guidata del Parco Archeologico;
Ore 18,00 circa: per la sola giornata di sabato, è consentita la visita della chiesa inferiore – cripta della Chiesa di Santa Maria Maggiore.
Ore 18,30: Termine attività e saluti.

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO:
E’ preferibile munirsi di abbigliamento sportivo con pantaloni lunghi, scarpe da trekking o da ginnastica con suola alta, bottiglia d’acqua, fotocamera e/o binocolo.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
€ 6,00 ADULTO
€ 3,00 RAGAZZO DAI 6 AI 12 ANNI
GRATUITO BAMBINO DAI 0 AI 5 ANNI

La quota comprende: Guida abilitata e Esperto naturalista, ingresso ai luoghi di visita, parcheggio;

La quota non comprende: pranzo, trasporto (in modalità car pooling/condivisione dei propri mezzi).PER PARTECIPARE E’

OBBLIGATORIO EFFETTUARE LA PRENOTAZIONE AI SEGUENTI RECAPITI:
Associazione Daunia TuR
Tel: 348/8137728 (Giuseppe)
Associazione Fare Natura
Tel: 348/9189817 (Salvatore)

📍INFO Parco archeologico di Siponto
Durante le ore di apertura straordinaria (18.00-21.00) la visita al Parco Archeologico sarà arricchita da un ingresso speciale alla cripta di Santa Maria che rappresenta il misterioso anello di congiunzione tra la Basilica paleocristiana-medioevale e il “nuovo tempio quadrato” del XII secolo. Numero massimo di visitatori consentito: 50 visitatori area del Parco, 20 all’interno della Basilica Paleocristiana, 10 nella Cripta
Durata massima della visita: massimo 1h

📍Misure anti-contagio previste:
Prima di accedere, il personale in servizio misurerà la temperatura corporea dei visitatori per assicurarsi che non sia superiore ai 37,5 °C;
I visitatori dovranno recarsi alla visita guidata muniti di mascherina;
Durante l’evento si dovrà rispettare il distanziamento fisico previsto;
Lungo i percorsi verranno disposti dispenser dedicati per la distribuzione di gel disinfettante;
Il personale di turno vigilerà sul rispetto delle normative di sicurezza (contingentamento degli ingressi e degli ambienti comuni, rispetto del distanziamento, ecc.).

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button