fbpx
EconomiaLavoro

Le cose da sapere prima di rilevare un’attività commerciale

Quando si pensa alla rilevazione di un’attività commerciale, ci sono diversi aspetti da studiare, dato che si tratta di un passo più che mai importante. Soprattutto alla luce della situazione attuale, che ha spinto molti esercizi verso la crisi economica, costringendo diverse attività alla chiusura o al fallimento.

Di conseguenza, è molto importante analizzare la situazione finanziaria di ciò che interessa e non solo, perché esistono anche altri passaggi da tenere in considerazione.

Vediamo dunque di scoprire insieme le cose da sapere prima di rilevare una qualsiasi attività commerciale.

L’opportunità: mettersi in proprio

Si comincia dai vantaggi di questa mossa: la possibilità di mettersi in proprio, ma senza per questo dover partire da zero.

Avviare un business ex novo è sicuramente molto impegnativo, e richiede delle idee chiare alla base di qualsiasi processo di lancio. Naturalmente le attività neonate richiedono del tempo per poter essere avviate e messe a frutto, alle volte anni. Di riflesso, acquisire un business già avviato può diventare un sistema per scavalcare gli ostacoli iniziali, a patto di prendere le giuste contromisure, prima di decidere per questa o per quell’attività. Se si sceglie il cavallo vincente, l’investimento è destinato a ripagarsi in breve tempo dando dei frutti nell’immediato, dato che si inizierà a fatturare sin dal primo giorno di acquisizione.

Inoltre, rilevare un’attività già avviata vuol dire anche poter contare su un brand già esistente e più o meno consolidato in un certo mercato. Si tratta quindi di un ulteriore vantaggio da tenere a mente, quando si hanno dei dubbi sulla bontà di questa strada.

Cosa considerare prima di rilevare un’attività

Per prima cosa è fondamentale analizzare ogni aspetto di quell’attività, compresa la sua situazione economica e la sua solvibilità. È ad esempio possibile farlo richiedendo una visura camerale tramite alcuni servizi appositi sul web, che conviene approfondire. A cosa serve la visura? Questo documento contiene importanti informazioni sul conto delle aziende iscritte al Registro delle Imprese di natura legale, economica e amministrativa.

In secondo luogo, si suggerisce di valutare la convenienza economica dell’operazione, ingaggiando un esperto che possa valutare il prezzo proposto dal venditore, così da poter eventualmente contrattare.

Naturalmente bisogna anche trovare i soldi necessari per poter condurre in porto con successo l’acquisizione di quell’attività. Da questo punto di vista, si possono ad esempio richiedere dei finanziamenti rivolgendosi ad un istituto di credito, oppure stipulare una partnership con un socio acquirente.

Ci sono anche altri aspetti importanti da curare sin nei minimi dettagli, come nel caso del contratto di vendita, la cui stipula dovrà essere sempre affidata ad uno specialista del settore.

Prima di tutto, però, bisogna avere le idee chiare: significa lanciarsi sul mercato sapendo già cosa si intende acquistare e quale settore scandagliare. Alla base di tutto deve ovviamente trovarsi un approfondito studio dei mercati e una dettagliata analisi dei concorrenti.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button