MusicaStoria

Undici anni fa la scomparsa di Lucio Dalla

Manfredonia – Oggi di undici anni fa avvenne la scomparsa ,del nostro concittadino onorario – con origini sipontine – 1 marzo 2012. Di lui, sentivo parlare da bambino – Lucio Dalla … che frequentava un importante locale della città … con la famiglia. Il mio ricordo di quel locale foto (Pastore) in trequarti di copertina – il disco cambio, che permise a Lucio, un grande successo di pubblico ed entrare così di diritto nella “Storia della Musica italiana … in suo ricordo.

Era di ieri come nel ricordo oggi … il mio più commovente pensiero,  liberazione di spirito, di un tempo passato , rimasto storico – quel noto ristorante  sito in Viale Miramare –   proprio all’inizio di tale viale – in un pomeriggio inoltrato di marzo freddino.

Fui accompagnato da un mio parente  con un motorino ‘Carelli’. L’ anno sfiorava il ’66, ne avevo appena 5 di età…ero talmente piccolo e stordito – quando entrai un quel locale, che si chiamava: “Ristorante Pastore” …dove non mancava mai la musica, addirittura sembrava una balera – con tanto di orchestrali bravissimi… vestiti tutti eleganti, con abiti all’epoca.Non ricordo che festa era , nel mio ricordo vago, e lontano da fanciullo – spaventato…forse un matrimonio , incontrai parenti e non – tanta gente mai vista – non sapevo neanche l’esistenza di quel locale…ma solo dopo  in seguito venni a sapere una cosa certa – che da quello storico locale – dove era di casa  il grande” Lucio Dalla” e tanti atri nomi famosi ,musicisti di livello nazionale Sipontini – vari personaggi della Manfredonia, che oggi devono essere ricordati per il loro patrimonio che ci hanno lasciato per sempre in quel cuore verde – ora desertico.

di Claudio Castriotta

Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.