AttualitàEconomia

Vacanze carissime (e pazze). Più 100 euro al giorno a famiglia. L’inflazione alle stelle

L’estate del 2022, dopo la pandemia e la grave situazione economica che ha provocato la guerra in Ucraina, potrebbe essere una delle più care degli ultimi anni. Le vacanze quest’anno, come ha raccontato Altroconsumo, saranno salatissime. In alta stagione, infatti, circa 100 euro in più al giorno a famiglia per andare al mare, interno a 50 invece per chi sceglierà la montagna. Aumenti anche modesti, ma che sommati segnalano il grave aumento dei costi: in una settimana, infatti, si arriva a 4.800 (+ 700 euro rispetto all’anno precedente, il 2021), con un aumento del 16.8%. 

Altroconsumo segnala la principale fonte di aumento: i rincari dei beni energetici (+48.7% rispetto al 2021), ovviamente aumentati dopo la guerra in Ucraina e sostenuti dalle continue tensioni tra l’Unione Europea e la Russia. Se una settimana sarà impossibile, per molti italiani l’unica cosa da fare – per non rinunciare ad una pausa dalle città – sarà quella di optare per un piccolo break estivo, di 3 massimo 4 giorni. L’addio alle restrizioni covid, che aveva fatto riempire le località italiane nelle precedenti due estati, non modificherà di tanto lo scenario di quest’anno: più di otto italiani su dieci, infatti, resteranno fra i confini nazionali. Molti si sposteranno in auto, per questo, con una percentuale significativa dell’83%. Ci sarà da sfidare il caro benzina, che costa per un pieno più di cento euro (contro gli 81 del 2021), ma i voli e i treni non costano meno: a giugno i biglietti sono raddoppiati del +90% rispetto al 2021. 

Gli alloggi, poi, non sono esenti da rincari. Nelle città d’arte il caro è di +59% per un b&b e +49% per gli hotel. Al mare percentuale del +25%: due stanze doppie, sempre secondo i dati, toccano oramai 2.753 euro. Anche qui, secondo i gestori, il tema è l’energia. “La bolletta elettrica – spiega Marina Lalli, presidente di Federturismo – di un hotel da 170 camere occupato al 60% è passata da 38 a 78mila euro al mese. Se prendiamo tutti i consumi energetici, gli oneri aggiuntivi sono di 240 mila euro in un anno”. 

Concludono il quadro i servizi. Con i prezzi delle materie prime al massimo, complice la crisi dell’agricoltura e della siccità, il costo di una cena per quattro persone al mare è di quasi 240 euro (+3,6% rispetto al 2021). Un drink con due consumazioni 34 euro al mare. Gli scontrini, in questi due mesi, cresceranno rispettivamente del 7%. 

Articoli correlati

Back to top button