Storia

“Un’estate afosa abbàsc ù culicchj”

Manfredonia – L’ Arco di Boccolicchio, era stagionato tra polvere e sale, una smorfia di autentiche persone fiere,una canzone dal balcone, e le urla durante le giornate dell’estate afose. Zona ricca di sentimenti conservati nelle tasche, radice pura come pane, lacrime cadute sulle chianche ;di marmo bucherellate, sole che illuminava l’anima sulle unghie. Sangue puro nelle vene , tradizione di una strada fertile – famiglie di pescatori storici ; legate al cuore e al prezioso odore di “Giovanni della nota trattoria” – e alla razz i Dentellato col soprannome du  (Lambon) pescivendoli…i noti conoscitori esperti di pesca i Talamo, di quell’Arco la gente semplice ,dalla più vera origine manfredoniana – oramai solo da raccontare e conservare , ancora fresca nella memoria per sempre…


 La foto ritrae i fratelli Lambon.

Articoli di Claudio Castriotta

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button