Musica

Tutto pronto per il concerto di inaugurazione dell’Anno Accademico 2022/2023

Tutto pronto per il concerto di inaugurazione dell’Anno Accademico 2022/2023

Come tradizione vuole, il 22 novembre in occasione della festività di Santa Cecilia, il Conservatorio di Musica Umberto Giordano di Foggia inaugurerà il nuovo anno accademico con un concerto.

In Auditorium con ingresso alle ore 20.30 e inizio alle ore 21.00, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio diretta dal Maestro Daniele Belardinelli e accompagnata da Raffaele Battiloro, pianista selezionato nell’ambito dell’edizione 2022 de “Il Solista e l’Orchestra”, celebrerà questo nuovo inizio con il Concerto n. 1 in si bemolle maggiore op. 23 di Pëtr Il’ič Tchaikovsky ed Enigma Variations op. 36 di Edward Elgar.

L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. Sono previsti accrediti per gli organi di stampa.

 

Seguono programma e note biografiche.

 

 

Programma

 

Petr Ilic Tchaikovsky 

Concerto n. 1 in si bemolle maggiore op. 23

I. Allegro non troppo e molto maestoso –

Allegro con spirito

II. Andantino semplice – Prestissimo

III. Allegro con fuoco

per pianoforte e orchestra

 

 

* * *

 

Edward Elgar

Enigma Variations op. 36

Variazioni su un tema originale

Tema – Enigma. Andante

I. L’istesso tempo ‘C.A.E.”

II. Allegro “H.D.S-P.”

III. Allegretto “R.B.T.”

IV. Allegro di molto “W.M.B.”

V. Moderato “R.P.A.”

VI. Andantino “Ysobel”

VII. Presto “Troyte”

VIII. Allegretto “W.N.”

IX. Adagio “Nimrod”

X. Intermezzo: Allegretto “Dorabella”

XI. Allegro di molto “G.R.S.”

XII. Andante “B.G.N.”

XIII. Romanza: Moderato “* * *”

XIV. Finale: Allegro “E.D.U.”

per orchestra

 

 

 

 

Note biografiche

 

Raffaele Battiloro

È nato a Torre del Greco nel 1999. L’amore per la musica e in particolare per il pianoforte si è rivelato fin dai primi anni di età, ricevendo la prima lezione a quattro anni. Ad appena 7 anni viene ammesso al Conservatorio Carlo Gesualdo da Venosa di Potenza, sotto la guida di Michele D’Ambrosio, terminandolo nel 2017 col massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. Molto importanti sono stati i rapporti con i maestri Riccardo Risaliti e Dominique Merlet. Nel 2018 inizia un nuovo percorso artistico sotto la guida di William Grant Naboré, superando brillantemente l’esame di ammissione al master in Performance di secondo livello al Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano. Ad oggi studia con Alessandro Deljavan, una vera rivelazione musicale e, più in senso lato, artistica per il giovane pianista. Ha frequentato masterclass con Aldo Ciccolini, Leslie Howard, Daniel Rivera, Michele Marvulli, Natalia Trull, Robert Levin, Hector Moreno e altri. Si è affermato in numerose competizioni in Italia e all’estero. Ha ricevuto nel 2017 il Premio Alkan per il virtuosismo e la Golden Medal al Berliner International Music Competition. Nel 2021 è finalista del concorso pianistico Ferruccio Busoni di Bolzano e nel 2022 finalista al concorso pianistico Alessandro Casagrande. Si è esibito in Italia e all’estero in qualità di solista, in formazioni cameristiche e con importanti orchestre, tra cui la Filarmonica di Lviv, Ucraina. Attualmente sta lavorando ad un progetto di integrale delle Sonate di Domenico Scarlatti, di cui inciderà 37 Sonate per la OnClassical.

 

Daniele Belardinelli 

Ha collaborato con Stefan Anton Reck, Pierre Boulez, Seji Ozawa e Claudio Abbado. Ha diretto prestigiosi teatri quali Arena di Verona, Teatro Verdi di Trieste, Ravello Festival, Piccolo Teatro Strelher in cartellone di MiTo Settembre Musica di Milano, Auditorium Parco della Musica di Roma, Royce Hall di Los Angeles. È stato invitato ad inaugurare le stagioni liriche del Teatro Massimo di Palermo con la Jeanne d’arc au bûcher di Artur Honneger, Macerata Opera con Cimarrón di Hans Verner Henze e La Traviata di Giuseppe Verdi, Teatro Filarmonico di Verona con Le Donne curiose di Ermanno Wolf Ferrari, Japan Opera Foundation a Tokyo con Il campiello di Ermanno Wolf Ferrari  e La Traviata di Giuseppe Verdi  e il Central European Music Festival a Košice, Capitale europea della cultura 2013, con Julia Fisher. Ha diretto opere tra le quali Il viaggio a Reims al Rossini Opera Festival, Prinzessin Brambilla di Walter Braunfels in Irlanda per il Wexford Opera Festival, Rigoletto di Giuseppe Verdi in Polonia al Teatro Wileki di Varsavia. Dal 2009 è direttore musicale dell’Orchestra Italiana del Cinema con la quale ha inaugurato la prima edizione 2011 di Pechino Cinema Festival al NCPA alla Great Hall of The People. Ha inciso per Naxos, effettuato registrazioni per Radio3 Suite, per Sky TV e per la Rai. È docente titolare della classe di Direzione d’orchestra presso il Conservatorio Umberto Giordano di Foggia.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button