Storia

Siponto, fine anni ‘80: la salumeria delle sorelle Cotrufo

Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele
Gelsomino Ceramiche

Manfredonia / Siponto – IN quegli anni ha rappresentato uno degli alimentari più conosciuti del luogo: la salumeria Cotrufo. Tra i proprietari Andrea, detto Andriune, e tre simpatiche sorelle con i capelli così belli gonfi e cotonati ,quel loro portamento e ordine, dava al cliente un senso di pulito…  così giusto per restare in tema di alimenti.Ricordo ancora Andrea: portava occhiali a forma di fondo spessore, per la sua vista aggravata; al tempo correva su e giù per Manfredonia con una 1100 Fiat, con le tre sorelle al bancone a servire i clienti. Poi un giorno Andrea morì , e le sorelle rimasero loro alla gestione dell’attivitá di  quella salumeria,  sempre affollata di gente, di foggiani residenti a Siponto,  ma non solo.

Come dimenticare i panini caldi con la mortadella o con la profumata prosciuttella che, in tanti adoravano mangiare al tempo. Le sorelle Cotrufo, vestivano con camici bianchi, sempre curate nell’aspetto. L’impegno e la passione per quel lavoro, spesso non gli consentiva di pensare alla loro vita privata. La salumeria quasi epicentro della loro stessa esistenza. Poi – non molti anni fa – l’alimentari Cotrufo chiuse, nel dispiacere di tanti. Loro le sorelle ,portarono  via con loro i miei cari ricordi ,di una Siponto, profumata e pulita dal cuore buono e sano … ed erano i meravigliosi anni ’80.

di Claudio Castriotta

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati