EconomiaLavoro

Partecipanti al bando ASE: “Chiediamo chiarimenti sullo scorrimento delle graduatorie, 17 assunzioni sono poche!”

Il 17 dicembre scorso L’Amministratore Unico di A.S.E. S.p.A. Raphael Rossi ha pubblicato sul sito dell’azienda la conferma che la commissione esaminatrice ha regolarmente terminato le attività inerenti alle fasi selettive, pubblicando i risultati e le graduatorie di merito relative ai profili professionali per i posti messi a selezione.

Dalle liste, come da bando saranno assunte 17 persone: 5 dalla lista per operatori di 1° livello e 12 persone dalla lista di livello J. L’assunzione prevede contratti a tempo determinato fino ai 12 mesi che potranno anche essere prorogati in contratti a tempo indeterminato.

Come da bando “A tali persone verrà proposta l’assunzione a far data dal 3 gennaio 2022, da qui ad allora
l’azienda procederà con le visite mediche, l’istruzione professionale e alla sicurezza. Oltre quanto sopra,
l’azienda potrà attingere dalle due liste per assunzioni di persone per le necessità temporanee o stabili, cioè
necessità estive e turn over aziendale.

Riceviamo e pubblichiamo da parte di un gruppo di partecipanti al bando, la comunicazione che agli inizi di gennaio l’ASE in realtà ha richiesto all’attuale personale in servizio (assunto con un bando precedente) un allungamento del contratto a tempo determinato di 1 mese, e quindi indirettamente ha slittato di 1 mese l’assunzione di 17 nuovi dipendenti vincitori del suddetto concorso. Nulla da eccepire, resta comunque uno slittamento non preventivato nell’assunzione per le 17 famiglie aventi diritto a seguito di concorso.

Chiediamo quanto prima informazioni sulla data di assunzione degli aventi diritto, cosi come richiediamo informazioni più approfondite sulle modalità di scorrimento delle graduatorie nel corso del tempo.”

Il gruppo di partecipanti al bando ritiene inoltre che sarebbe auspicabile poter attingere ulteriormente ed in tempi rapidi dalla graduatoria scaturita dal bando espletato in modo da rinfoltire un organico forse troppo risicato per l’importante impegno quotidiano che l’azienda deve esercitare sul territorio.

Probabilmente le 17 assunzioni sono poche, bisognerebbe pianificare fin da subito eventuali nuove assunzioni per garantire alla città un decoro maggiore, rispetto a quello (importante, ma a volte non sufficiente) che con grandi sacrifici l’azienda ASE dona alla città.

La presente comunicazione è una Lettera ricevuta da una rappresentanza dei partecipanti al Bando ASE

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button