Storia

Manfredonia, a 50 anni dall’alluvione

Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Questa storia AVVENNE 50 FA – la sciagura imperversò su Manfredonia la mattina del 15 luglio 1972. Fra le cause: l’abbandonante   pioggia notturna, talmente copiosa da far riversare l’acqua sull’intero abitato. In particolare fu colpito il centro della Città: nella foto i locali del fotografo Gino Losciale in Corso Manfredi. Le conseguenze furono gravissime nella zona di via Torre Santa Maria e nelle vie dei dintorni. La forza dell’acqua procurò la rottura degli argini del fossato. Spaventoso il bilancio: 4 morti, 20 feriti con 1.000 senzatetto. La velocità delle acque originò un’onda impetuosa di fango e terra; il forte nubifragio scaricò circa 6 milioni di metri cubi d’acqua su un’area poco più superiore a 40 chilometri quadrati.

Al centro della città l’altezza delle onde e fango raggiunse un livello di 1.25 metri; la mattina dopo, quando il sole iniziò a splendere nel cielo triste, Manfredonia si trovò devastata, sottosopra, tinta di grigio e marrone del fango, mentre il paese piangeva.

A cura di Claudio Castriotta 

Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati