FedeStoria

In ricordo di Siponta Totaro e la sua devozione per la Madonna del Carmine

Manfredonia – Sono passati quasi quattro anni dalla tua scomparsa mia cara anima silenziosa – di una delle più grandi devote della Festa del Carmelo. Oggi la ricordo , dopo una malattia durata due anni, quando alle ore 17.13 di un pomeriggio si è spenta la più grande devota della “Madonna del Carmine”, Siponta Totaro.Per due anni, ho messo il mio cuore nel suo,sono entrato nella sua malattia, l’ho lottata, e poi confortata fisicamente,con forza e cura, mentre era ricoverata ,fino alla sera ieri del 23. 09 .2018 – a Casa Sollievo della Sofferenza, nel Reparto di Ematologia, dove era degente da circa due settimane. Proprio nel giorno della festa di San Pio , è  caduta in uno stato comatoso.Una persona normale tra le cose normali dalle  regole francescane e buone – una signora buona; che amava tanto questa festa che sta per arrivare tra qualche settimana . Io ti ho voluto ricordare con il cuore e la tua immagine con la Madonnina  nella mano…quello tuo che mi hai lasciato prima di morire.


Di Claudio Castriotta

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button