fbpx
Musica

Il foggiano G.Enio debutta con “Questo sono io”: una canzone contro bullismo e autolesionismo

Un nuovo artista foggiano è pronto ad affacciarsi sulla scena musicale della Capitanata. Si tratta del giovane
Gioele Chiaiese (classe 2001), che ha adottato lo pseudonimo G.Enio: la G, ovviamente, è l’iniziale del suo
nome di battesimo; Enio, invece, è una figura della mitologia greca, figlia di Zeus e Era, che personificava
l’urlo furioso della battaglia. G.Enio ha deciso di presentarsi debuttando con “Questo sono io”, singolo
contraddistinto da varie influenze (pop, funky, soul, latin) e prodotto dall’Almo Records, studio di
registrazione fondato circa un anno fa nel capoluogo dauno con l’intento di promuovere e sostenere gli artisti
del territorio, grazie alla lungimiranza di Alessio Muscillo e del suo socio Giovanni Iannuario. Per questo
primo singolo Chiaiese si è avvalso del seguente staff: Emanuele Chiaiese (supporto compositivo e chitarra)
e Samuele Zichella (photos and artwork).


Il singolo
Questo Sono Io – afferma G.Enio – parla proprio di me e di un problema comune a tanti ragazzi: quello
dell’accettarsi di fronte ai bulli che ci distruggono l’autostima e ci isolano. Ho deciso di scrivere questo brano
per invogliare i ragazzi più deboli, che spesso finiscono per scegliere la via del suicidio perché rifiutati dai
coetanei e dalla società, ad accettarsi. Anche io ho dovuto lottare per capire chi fossi e per non essere più
condizionato dal giudizio degli altri. Oggi, dopo aver superato l’adolescenza, sono qui con il mio urlo di
battaglia che mi dà forza e mi ricorda chi sono. Per questo ho scelto il nome G.Enio e ho deciso di intitolare in
questo modo il mio primo singolo. La canzone sarà rilasciata il 15 aprile e sarà disponibile sui principali digital
stores (Spotify, Itunes etc.): in questo modo agli utenti sarà garantita la possibilità non solo di ascoltare la
traccia d’esordio di questo giovane e talentuoso artista, ma anche di effettuare il download del relativo file
mp3. Chiaiese, tra l’altro, ha quasi completato il prossimo singolo e sta lavorando, sempre con l’Almo
Records, ad altri due brani.


Biografia
Cresciuto in una famiglia di musicisti, a 6 anni Gioele Chiaiese inizia lo studio del violino. A 15 anni lascia lo
strumento ad arco e verso i 17 anni approda nel coro scolastico del Notarangelo-Rosati guidato dal M°
Luciano Fiore, fondatore del coro “Umberto Giordano” di Foggia. L’esperienza all’interno del coro, dedicato
all’illustre operista foggiano, gli permette di crescere sia a livello umano che a livello artistico, tanto da indurlo
a scrivere i primi testi. Su suggerimento di suo fratello Emanuele, chitarrista affermato in tutta la provincia di
Foggia, Gioele decide di intraprendere la carriera musicale, dedicandosi totalmente alla sua passione, in bilico
tra il pop e il rock.
Gioele Chiaiese non dispone di un account Facebook, però può essere contattato su Instagram al seguente
indirizzo: @g.enio.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button