Storia

Claudio Castriotta ricorda Matteo Artuso

Calici di Puglia
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Casa di Cura San Michele

Claudio Castriotta ricorda Matteo Artuso

Manfredonia – Era estate di qualche anno fa,quando è venuto mancare Matteo Artuso – Agricoltore – abitava in via San Domenico Savio viveva in uno stato orrendo – è deceduto proprio in campagna ,la sua amata terra, in quei giorni terribili asfissianti dal caldo infernale – apparentemente  – stava bene sembrava un giovanotto.

Lui, negli ultimi anni è sempre stato vittima di sfotto’ da ragazzini maleducati…lui viveva sempre solo, in quella casa magazzino fatiscente.

Era sempre solo, tutte le mattine che passavo di la’ per andare a lavoro lo salutavo – lui, mi rispondeva ma era perso nelle sue cose ,con i suoi discorsi invisibili con gli angeli sipontini .

La solitudine era troppo forte , ma Matteo, aveva un grande forza – per andare avanti sempre,era molto particolare – ed è stato figlio e nonno di quest’ era della malavita, di un tempo senza senso e senza gloria.

Articolo di Claudio Castriotta

Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Calici di Puglia
Gelsomino Ceramiche
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati