Angel, scocca l’ora degli under

In casa ANGEL scocca l’ora degli UNDER.
I talentuosi Alessandro Ferraretti e Aldo Virgilio vestiranno ancora bianco-azzurro.
Classe 2001 e 2000 e di fatto ancora “under”, restano a Manfredonia con l’intento di diventare un patrimonio assoluto della Angel. Dopo l’ottimo finale di campionato disputato la conferma di questi ragazzi “terribili” è stata una delle priorità del sodalizio della presidente Lillo, la ferma volontà delle parti ha poi di fatto accelerato una trattativa davvero naturale e semplice. Soddisfazione evidente in casa biancoazzurra per la riconferma di due giocatori che nonostante la giovane età hanno già dimostrato sfrontatezza e personalità, caratteristiche che, unite alla voglia di crescere e migliorare, possono fare di loro dei giocatori di assoluto valore. Già dalla scorsa stagione coach Ciociola ha più volte fatto saggiare il parquet affidandosi a loro anche in momenti topici.
Ringrazio la società per avere creduto in noi – esordisce Alessandro Ferraretti -. Ho vissuto uno scorcio di stagione bellissimo a Manfredonia e ci tenevo davvero tanto a restare anche quest’anno”. “Ho imparato molto negli scorsi mesi – gli fa eco Aldo Virgilioe voglio continuare a crescere. Questo ambiente è il posto giusto per migliorarsi giorno dopo giorno”.
Anche la dirigenza Angel è soddisfatta dell’operazione con la presidente Loredana Lillo che aggiunge altri pezzi al mosaico biancoazzurro. “Aldo e Alessandro sono under molto interessanti e prima di tutto ragazzi col profilo Angel. L’esperienza dello scorso anno ci è stata utile per capire che sono atleti che fanno al caso nostro. Abbiamo raggiunto l’importante accordo con la Virtus Foggia, nella figura dell’amico Fabio Ferraretti, che ringraziamo per il rinnovo della collaborazione. Speriamo questa sia soltanto, per entrambi, una delle tappe di una carriera cestistica di livello”.
Ad Ale Ferraretti e Aldo Virgilio rivolgiamo il nostro “bentornati!” e i più calorosi in bocca al lupo per una stagione da protagonisti.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*