Storia

Un’ostetrica rappresentò un evento in famiglia

Manfredonia – ERA novembre.

Il bambino con i riccioli seduto sul mobile ha 5 mesi, messo lì da un fotografo dell’ Emilia Romagna, stessa regione dell’ostetrica, che lo ha fatto nascere. Lei, era di Bologna – lavorava in Casa Sollievo della Sofferenza , e abitava in Viale Miramare al tempo di Padre Pio.

Il fotoreporter, con la sua equipe, girava le città d’Italia – per raccogliere gli scatti più particolari da Nord a Sud della Penisola. Queste immagini venivano poi proposte , all’attenzione dei pubblicitari nazionali. Tutto questo negli anni Sessanta.

Quel giorno, su suggerimento dell’ostetrica, fu scelta la casa dei miei genitori in “Vicolo Mozzillo Iaccarino”. Il soggetto in questione era guarda caso -il piccolo ciuffettino sorridente poggiato su un comò. Quella giornata rappresentò un evento per tutta la famiglia. Quegli anni a Manfredonia il turismo attirava tanti forestieri. La città era nota a livello nazionale per le sue coste e spiagge naturali.

Di Claudio Castriotta

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button
Close