Eventi

Trekking: sulle tracce del passato, l’Abbazia di Monte Sacro

L’evento “Trekking: sulle tracce del passato: l’Abbazia di Monte Sacro”, organizzato dal Centro Fitness Body Shape, progetto finanziato con il contributo della Regione Puglia, assessorato allo sport, ha riscontrato un successo senza precedenti sia tra il pubblico pervenuto sia tra le istituzioni del territorio.

Prima edizione di una lunga serie di manifestazioni volte ad incentivare la promozione del turismo sportivo nella Regione Puglia.

Un ritorno al movimento condiviso in una atmosfera di convivialità e cultura grazie ai diversi interventi del sign. Antonio Latino, esperto storico della storia dell’abbazia di Monte Sacro,che nel pomeriggio del 17 settembre ha portato in auge un monologo dell’abate Gregorio, che parla di se e dell’abbazia attraverso i racconti della sua vita.

“La UISP cerca sempre di essere presente sul territorio attraverso i suoi associati, per rendere lo sport ago di tessitura delle reti tra Enti di Promozione Sportiva, territorio e istituzioni”- sostiene il Presidente Provinciale UISP, Orazio Falcone.

E’ stato un grande evento, quello che si è svolto tra il 17 e il 18 settembre, sulle cima di Monte Sacro,a poche centinaia di metri dell’Agriturismo Monte Sacro nel comune di Mattinata.

Il progetto ha portato al termine un programma sostanzioso: nel pomeriggio del 17 settembre alle ore 17:30 la dott.ssa Raffaella Zorretti ha tenuto una lezione di pilates nell’anfiteatro dell’agriturismo di Monte Sacro.

Durante la serata non sono mancati momenti di convivialità, grazie alla deliziosa cucina di Imma, titolare dell’agriturismo Monte Sacro e alla tradizionale musica dei cantori di Monte Sant’Angelo.

Nella mattinata del 18 settembre ha preso vita il progetto vero e proprio: il trekking lungo il sentiero che parte vicino ad una tabella in legno del parco Nazionale del Gargano, a pochi metri dall’Agriturismo, per circa 7 km lungo le pendici di Monte Sacro fino al complesso monumentale dell’Abbazia medioevale.

Sulla sommità lo storico Antonio Latino, ha permesso ai visitatori di percorrere il lungo perimetro dell’Abbazia e di conoscerne la storia dei suoi resti.

“Il paesaggio è davvero suggestivo grazie alla presenza di diverse specie autoctone di flora, come le orchidee garganiche e di Lecci. Apprezzare questi luoghi significa preservarli per le generazioni future ecostruire le fondamenta per un futuro all’insegna del rispetto della natura. La stessa manifestazione che si terrà tra il 2 e il 3 ottobre, Puliamo il mondo, è proiettata al recupero di rifiuti abbandonati, di ingiustizie subite in un clima di pace”-  sostiene il Presidente di Legambiente di San Giovanni Rotondo, Antonio Tortorelli.

Al ritorno dall’interessante trekking ad attenderci una lieta sorpresa: il sindaco del comune di Mattinata, che ha espresso la sua gratitudine alla UISP nella persona del suo presidente Orazio Falcone.“Ognuno di noi rappresenta il volano della diffusione del valore culturale e storico della civiltà mattinatese nel territorio italiano”- ha affermatoil sindaco di Mattinata, Michele Bisceglia.

La riflessione dell’assessore riguarda gli operatori del settore turistico, che in prima persona sono impegnati nella promozione del territorio e delle sue risorse. “Ogni persona che conosci nella vita è una foglia che arricchisce il tuo albero, e voi oggi avete arricchito l’albero del turismo di Mattinata“- ha dichiaratol’assessore Valente.

Più dirette e penetranti le parole della presidente dell’Andos di Foggia: “Le persone pensano di noi che siamo persone tristi, in realtà vogliamo raccontare la nostra testimonianza di vita che continua. La cosa importante che voglio che ognuno di voi possa apprendere da questa giornata, è la necessità di diventare strumento di diffusione dell’idea che la prevenzione è necessaria. Cosi come è altrettanto importante fare controlli periodici e accurati al seno”.

Successivamente il titolare del Centro Fitness Body Shape, Ferrara Gaetano, ha svelato di essere stato lusingato della presenza di tante personalità istituzionali e compiaciuto nel vedere che l’adesione al progetto è stata così copiosa, perché il movimento è un elemento distintivo nella salvaguardia della salute e del benessere dell’individuo.

Ci auguriamo che questa sia la prima di tante altre celebrazionidel nostro territorio che conserva le tracce di un passato non troppo lontano.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button