Economia

Provincia di Foggia: tesoretto da 13 milioni e 23 milioni di investimenti per la Capitanata

Oggi in Consiglio provinciale abbiamo approvato il Rendiconto di Gestione 2021. Un atto importantissimo, che ha certificato la nostra capacità di tenere in ordine i conti e di programmare ed investire.

L’esercizio finanziario 2021 si è chiuso con un avanzo di amministrazione di 13 milioni di euro ed investimenti sul territorio per oltre 23 milioni di euro, dei quali 19 milioni per interventi sulla viabilità e la restante parte per l’edilizia scolastica.

Naturalmente c’è ancora molto da fare. Gestire 3mila chilometri di strade non è una cosa semplice, specie se in moltissimi casi parliamo di arterie che non ricevevano alcuna manutenzione da almeno 20 anni.

Non abbiamo mai fatto ricorso ad anticipazioni di tesoreria, pagando servizi e forniture in circa 28 giorni, sostenendo così le imprese in una difficile fase economica.

Nella riscossione dei tributi abbiamo compiuto una vera e propria rivoluzione, incassando nei due anni di vigenza della Cosap 7 milioni 52mila 806 euro e dovendone riscuotere coattivamente altri 9 milioni 114mila 312 euro, per un totale di oltre 16 milioni di euro.

Abbiamo intercettato finanziamenti nazionali e comunitari, con una grande attenzione alle opportunità offerte dal PNRR: dai 50 milioni di euro a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione per un’opera strategica come la Strada Regionale 1 ai 9 milioni di euro per il rifacimento del Liceo “Zingarelli” di Cerignola, dagli oltre 22 milioni di euro per la progettazione dei due lotti della Ciclovia Adriatica ai 13 milioni di euro per la manutenzione stradale delle due Aree Interne del Gargano e dei Monti Dauni.

Siamo stati in grado di restituire alla Provincia un ruolo centrale nelle dinamiche di sviluppo della Capitanata. Risultati che rappresentano solide basi per affrontare le sfide che ci attendono e fornire ai cittadini le risposte che meritano.

Comunicato Stampa

Il presente comunicato è stato redatto dall'ufficio stampa del soggetto dell'articolo. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button