fbpx
Ricette PrimiSocialTodoFood

Pasta al pesto di basilico, un must della cucina italiana, semplice e gustosa

Che tu sia uno studente o no, hai mangiato più di una volta la pasta al pesto vero?

Sai che come è semplice gustarlo è altrettanto facilissimo prepararlo.

Ti raccomando di avere il mortaio con te, magari quello di nonna o mamma. Sarà essenziale per la riuscita della ricetta. 

Mettiamoci subito al lavoro

INGREDIENTI

25 foglie di basilico 

40 ml olio extravergine d’oliva

½ spicchio d’aglio

30 g parmigiano reggiano

10 g pecorino

10 g pinoli

1 pizzico di sale grosso

PROCEDIMENTO

Per preparare la pasta al pesto di basilico, partiamo appunto da quest’ultimo.

Le foglie del basilico non dovranno essere lavate ma solo pulite con un panno.

Iniziamo mettendo dentro al mortaio lo spicchio d’aglio con qualche granello di sale, di seguito quando sarà ridotto in crema aggiungiamo le foglie di basilico insieme al pizzico di sale grosso.

Schiacciamo il basilico con il pestello del mortaio fino a quando non rilascerà il liquido verde. A questo punto aggiungiamo i pinoli e continuiamo a pestare fino a ridurre il tutto in crema. 

Aggiungiamo poco per volta il parmigiano ed il pecorino al nostro composto sempre continuando a mescolare.

A filo aggiungiamo l’olio come ultimo ingrediente, amalgamando tutti gli ingredienti fino a raggiungere un composto ben omogeneo.

Il nostro pesto è pronto per essere abbinato a degli spaghetti, rigatoni, o alle classiche trofie. Puoi aggiungere per terminare il piatto anche qualche pinolo tostato, parmigiano e qualche foglia di basilico fresco.

il risultato della ricetta di William Esposto è eccezionale

William Esposto

La passione per la cucina l'ha guidato fin dalle primissime esperienze di vita sino al suo blog "Nel cassetto della cucina". Gli piace creare contenuti dolci e salati per la sua community ripescando tra le ricette della nonna, creando originalissime variazioni o sperimentando nuovi piatti da mangiare con gli occhi. Nato e cresciuto a Manfredonia, è qui che vuole coltivare la sua passione, dal 2018 ad oggi ha collaborato con tante realtà sul territorio in ambito digital per esaltare sapori e unicità. Al caffè preferisce il ginseng, ma per tenerlo sveglio gli basta un buon piatto o una nuova ricetta. Ma che gusto c'è a cucinare se non si può condividere? I social sono il suo pane quotidiano e se è vero che anche l'occhio vuole la sua parte, i suoi scatti fotografici sono studiati nel dettaglio.

Articoli correlati

Back to top button