“Manfredonia si differenzia”, ecco i dati di Ase

“Manfredonia si differenzia!”. Con l’avvio da poco più di un mese del servizio di raccolta differenziata porta a porta “spinto”, la città ha dimostrato che un cambio di passo – anche culturale – è possibile per permettere l’adeguamento ai moderni standard europei di vivibilità.
Ecco il dettaglio dei dati riscontrati da Ase‬:
– dal 15 al 72% in 30 giorni (variazione di 57 punti percentuali);
– 11mila utenti interessati (Area 1 – Di Vittorio e Comparti);
– 119 tonnellate di differenziata totali mensili;
– 75 tonnellate di organico;
– 15 tonnellate di plastica e metalli;
– 6 tonnellate di vetro;
– 22 tonnellate di carta, cartone e tetrapack;
– 22 tonnellate di indifferenziata.

Intanto, prosegue, con un cospicuo crescendo di conferimenti, l’avvio del servizio in “Zona 7” (Zona D32, 2°Piano di Zona e Zona Algesiro-Gozzini) ed è a buon punto la consegna dei kit in “Zona Croce” che, assieme alla “Zona Stazione ferroviaria”, saranno – a brevissimo- le prossime aree ad essere interessate dalla raccolta differenziata porta a porta‪#‎differenziamoci‬


TAG


One thought on ““Manfredonia si differenzia”, ecco i dati di Ase

  1. Everest

    si e che sacchetti/buste ci mettiamo in questi bidoncini? non sarebbe il caso di fornire anche i sacchetti ai cittadini??

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*