AttualitàEventiGiovaniMusicaSocial

Una istantanea del Lettore Italiano

Si è da poco conclusa la XXIX edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. E chi per lavoro, chi per curiosare o chi per fare incetta di nuovi volumi, ha invaso la fiera e visitato gli stand di quella che da noi è la più importante manifestazione dedicata all’editoria. O almeno la più nota.

Ma allora davvero ci sono lettori in Italia? Cioè, davvero ancora si legge? Perché le percentuali sui consumatori di libri del Bel Paese, almeno quelle del 2015, non sono tra le più floride.

In molti scrivono, in tanti sfogliano, qualcheduno invece ci mette del metodo: cioè, semplicemente procede con impegno pagina dopo pagina. Che tradotto si potrebbe dire appunto: legge.

Ma chi lo fa? Com’è fatto questo strano essere? E soprattutto cosa legge?

Per creare un profilo del lettore italiano potremmo partire dall’offerta: cosa si trovava al Salone? O al Salone off? Sparate a caso: cercavate un libro sulla cucina vegano-crudista? C’era. Uno sulla bara fai da te? Probabilmente c’era. Uno sulla religione dei gatti? Forse anche quello c’era. Un libro su come rendere il tuo intestino felice? C’era, e con tanto di incontro-conferenza con la sua autrice. Un volume che ti svela i sistemi infallibili per vincere al casinò? Anche questo c’era, perché esiste tutta una bibliografia molto dettagliata per ogni argomento, anche dei più disparati: dalle opzioni del raddoppio per gli amanti del Blackjack, giusto per farsi un’idea, ai tutorial per diventare imbattibili nelle tecniche di visual food, disciplina culinaria che trasforma gli alimenti in piccole opere d’arte. Per dire.

Ma tagliamo corto: insomma sappiamo che gli argomenti non mancano, anche i più strani, mancano magari i lettori dato che fino a ieri le statistiche dicevano che in Italia si legge proprio poco. Oggi però è stato annunciato – attenzione attenzione – che  il mercato editoriale ha registrato un incremento, sì minimo, ma pur sempre in positivo, dello 0,1%.

E volete finalmente sapere quali sono i libri che tirano di più così da farvi un’idea anche dei lettori?

I testi sulla cristianità e i romanzi d’amore.

Sacro e profano.

Ecco la fotografia del lettore italiano.

Tags

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close