fbpx
Poesie

Il sogno di un attimo del nostro paese

Ho una pace, di respirare le strade,
di guardare il mio paese, verso il mare,
respirare il clima autunnale, 

con il piacere del profumo delle vallate 

Monte Pulsano una storia di grande radice.

Ho un respiro nel polmone, che ventila nella zona nasale.
Io batto il tempo del terreno altrui folto,
di fiori profumati su ogni essere umano,
 numerati in mondo sovrapposto al nostro, come
 acini di melograno. 
Da vaso a un altro, da mano a campo, il sogno di un
 attimo, asciuga il pianto nel piatto.

di Claudio Castriotta

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button