Storia

Il ricordo della cara maestra Mimina Castriotta (1956 – 57, scuola De Sanctis)

Manfredonia – ME la ricordo come se fosse ora … mi sembra di vederla la sua figura , come una sagoma – che mi passa accanto… in faccia, sulla testa ; quando accarezzava il mio visino … con la sua mano carnosa e morbida – quand’era anziana .

Credo di averla conosciuta quando avevo sette anni . La nostra cara e famosa maestra , Mimina Castriotta . Questo accadeva , tutte le volte che passavo con la mia mamma ,dal noto “Palazzo dei Mestri” (che in dialetto lo si chiamava U Palazz di Maestr) – per recarci a casa al Villaggio dei Pescatori.

Mamma ,parlava spesso con lei a volte con lunghe chiacchierate. Me la ricordo docile , col suo italiano pronunciato ;con qualche parola in dialetto. Ricordo , quel palazzo noi lo consideravamo di serie’ A’ – mentre noi del villaggio ci sentivamo di serie ‘C’ … anche se eravamo un’anima sola ; visto il rispetto e la frequentazione che c’era tra noi…infatti dopo la Compagnia Portuale ‘Muscatiello, c’ era il palazzo – ma in realtà erano due palazzi uno accanto all’altro di maestri. Tornando alla cara signora maestra Mimina Castriotta … guardando questa foto , ho provato una gran commozione , lasciando adesso nel cuore di oggi; le carezze di ieri.


Di Claudio Castriotta

Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano
Promo Manfredi Ricevimenti
Promo UnipolSai ilSipontino.net

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati