Attualità CapitanataCerignola

Furti di tombini a Cerignola: rubati 27 in 3 giorni

Promo UnipolSai ilSipontino.net
Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Casa di Cura San Michele

Furti di tombini a Cerignola: rubati 27 in 3 giorni

FURTI DI TOMBINI: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE INVITA A PRESTARE ATTENZIONE AD EVENTUALI PERICOLI

Cicolella: “Fenomeno in crescita negli ultimi giorni. L’attenzione è rivolta soprattutto ad auto e bambini”

Ben 27 chiusini in ghisa rubati in sole 72 ore anche in vie principali della città, un fenomeno in forte crescita negli ultimi giorni.

Il principale rischio associato a questi furti è la possibilità di cadere, soprattutto per i più piccoli,all’interno delle condotte fognarie, profonde in alcuni tratti più di 3 metri, e può rappresentare un pericolo per il transito dei veicoli.

Sul posto è già intervenuto e continuerà a intervenire nelle prossime ore Acquedotto Pugliese, per ripristinare quanto prima i tombini scoperti.

“Si tratta di un fenomeno nuovo ed inaspettato. Cercheremo di contrastare il fenomeno collaborando con le forze di polizia del territorio.Per questo motivo, infatti, ho già interloquito personalmente con il dirigente del locale commissariato. Nel frattempo, invito a prestareattenzione, soprattutto per gli automobilisti ma anche per i pedoni, in particolare i bambini, che rischiano seriamente di cadere. Speriamo che il buon senso prevalga e che il fenomeno si concluda al più presto, trattandosi di furti di modesta entità, che causano solo disagi e pericoli per la sicurezza pubblica.” Commenta l’assessora alla Sicurezza, Teresa Cicolella.

Casa di Cura San Michele
Centro Commerciale Gargano
Promo UnipolSai ilSipontino.net
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti

Comunicato Stampa

Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ilsipontino.netPer segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati