AttualitàPolitica

Emiliano: “In Puglia votate o il Pd o il M5S”. Conte: “Emiliano è dispiaciuto delle decisioni del Pd”

La stima e la vicinanza sono alla luce del sole. Il rapporto fra Michele Emiliano, governatore della Puglia e Giuseppe Conte, ex presidente e leader dei MoVimento 5 Stelle, è stretto. Nonostante la rottura a Roma fra Pd e M5S, il rapporto fra i due – sia politico che personale – non si è incrinato. Ieri, a Bari, nel suo tour elettorale pugliese che sta portando molta gente nelle piazze, Conte ha ribadito questa vicinanza con Emiliano. 

Con Emiliano ci sentiamo. È rimasto dispiaciuto delle decisioni che hanno assunto i vertici del Pd”, ha detto Conte. Emiliano, infatti, è molto critico con la segreteria di Letta. Per il governatore Pd e Movimento 5 Stelle dovevano correre insieme e impedire al centro-destra, soprattutto in molti collegi del Sud, di vincere. 

Qualche giorno fa il governatore aveva detto che bisognava fare un’alleanza tecnica, con programmi diversi. “In questa campagna elettorale nessuno dice una cosa chiaramente: rischiamo di mandarere al governo un partito e una leader per cui Benito Mussolini era un buon politico, soltanto ha commesso alcuni errori da correggere”. 

Ecco, dunque, l’invito a votare o PD o M5S. “Votare per il Pd o, almeno nella mia Puglia, per chiunque altro, ma non per il centrodestra”.

L’invito non ha lasciato indifferente Conte che ha ribadito la stima e la vicinanza al presidente Emiliano. “Portiamo avanti il rapporto con il Presidente Michele Emiliano in piena trasparenza. Per quanto riguarda l’amministrazione regionale, abbiamo assunto un impegno con i cittadini pugliesi, ancora prima che con Emiliano, e non volgiamo la testa dall’altra parte. Lo portiamo avanti con l’obiettivo esclusivo di cercare di migliorare la qualità della vita dei pugliesi. Sino a quando ci sono queste condizioni, portiamo avanti questo rapporto di piena lealtà e trasparenza con Emiliano, come nostra abitudine”.

Articoli correlati

Back to top button