Libri

Daniel Pennac dice addio: “I Malaussène non torneranno più”

Anche le storie più avvincenti (e belle) si concludono. Da pochi giorni è in libreria il nuovo attesissimo libro di Daniel Pennac, autore francese bestseller molto amato in Italia. Il suo ultimo libro, “Capolinea Malaussene”, pubblicato da Feltrinelli, chiude il ciclo dei Malaussene, cominciato quarant’anni fa, che ha stregato e appassionato oltre cinque milioni di lettori nel mondo. 

In questa ultima storia della saga, Pennac ci regala un nuovo personaggio, Nonnino. La storia, infatti, racconta le avventure dei nipoti di Benjamin, alle prese con le complicazioni nate dal rapimento di un importante uomo d’affari. Sarà proprio Nonnino, secondo Pennac un “demagogo del male”, ad affrontare una banda di malviventi feroce. 

Dal primo libro, pubblicato nel 1983, il mondo – come spiega l’autore all’Ansa – è molto cambiato. “Il mondo è cambiato moltissimo. Dal punto di vista politico non esiste più il Partito Comunista, non esiste quasi più il partito socialista e c’è una forte ascesa dell’estrema destra. Il quartiere di Belleville è un po’ meno un quartiere operaio, è diventato piuttosto un quartiere popolato da artisti, ma è rimasto multiculturale”. 

L’ultima storia di questa saga affascinante e calorosa è una storia di nuove generazioni e di lasciti. “Io ho 40 anni in più e nella saga i figli di Malaussene hanno fatto a loro volta dei figli. Questo volume mette in scena, come personaggi principali, la seconda generazione”. Le opere hanno una loro temporalità e una loro vita che a un certo punto si esaurisce naturalmente. Avrei potuto continuare a scrivere altri episodi, seguendo le avventure dei personaggi, specie quelle dei nipoti di Benjamin Malaussène, che negli ultimi due romanzi hanno assunto un ruolo centrale. Ma non è più possibile, sento che un ciclo è finito. Forse dipende semplicemente dalla mia età o forse dal fatto che ho voglia di raccontare altre storie con altre forme”.

Promo Manfredi Ricevimenti
Gelsomino Ceramiche
Centro Commerciale Gargano