Calciomercato

Cessione McKennie, la Juventus apre all’addio: si chiude subito

La Juventus potrebbe dire sì alla cessione di McKennie già nell’attuale sessione del calciomercato invernale. Come riportato da Gianluca Di Marzio, il Leeds sarebbe pronto a inoltrare un’offerta ufficiale ai bianconeri per cercare di convincere la dirigenza torinese a dire sì all’addio del centrocampista texano. Circa 25-30 milioni la valutazione fatta dalla Juventus, ma non è escluso che i bianconeri possano prendere in considerazione l’idea di aprire alla formula del prestito con diritto o obbligo di riscatto fissato in vista della prossima estate.

Detto questo, la cessione di McKennie non obbligherà i bianconeri a correre ai ripari sul mercato. Il piano della nuova dirigenza, infatti, sarà quello di fare cassa con la cessione del texano, e concedere ancora più spazio ai giovani bianconeri, soprattutto a Fagioli e Miretti. Ora bisognerà capire se McKennie aprirà al trasferimento in Premier League sponda Leeds.

Cessione McKennie e le novità sul rinnovo di Rabiot: le ultimissime

La cessione di McKennie potrebbe andare di pari passo con l’addio di Rabiot. Di fatto, qualora il centrocampista francese non dovesse raggiungere subito un accordo per il suo rinnovo di contratto con la Juventus, i bianconeri potrebbero valutare un suo sacrificio immediato con la speranza di incassare almeno un indennizzo da 10-12 milioni.

Rabiot piace particolarmente al Chelsea e al Manchester United, ma la sensazione è che il diretto interessato voglia terminare la stagione alla Juventus per poi valutare con calma il suo prossimo futuro a fine stagione. Una doppia cessione che consentirebbe alla Juventus di alleggerire totalmente l’attuale monte ingaggi.

Salvatore Stella

"Classe 1986, giornalista pubblicista e laureato in scienze della comunicazione e giornalismo. Contrariato e rattristato dall’abolizione del trequartista nelle nuove idee di calcio".

Articoli correlati

Back to top button