Sport Italia

Calciomercato Juve, assalto da 120 milioni: impossibile resistere

Si avvicina l’apertura della sessione invernale di calciomercato e la Juve sarà nuovamente protagonista. Proprio come l’anno scorso. A gennaio 2022 i bianconeri per acquistare Dusan Vlahovic versarono nelle casse della Fiorentina 70 milioni più 10 di bonus, oltre ad altri 11,6 milioni tra commissioni e contributo solidarietà FIFA. Come un anno fa, al centro del marcato ci sarà nuovamente lui. La Signora non vorrebbe cedere uno dei pezzi pregiati della propria rosa, ma dinanzi a un’offerta allettante questo muro potrebbe sgretolarsi.

Calciomercato Juve, dalla Spagna: l’Arsenal pronto a spendere 120 milioni

Novembre non è stato un mese fortunato per Dusan Vlahovic. Tanti attaccanti Under 25 hanno vissuto giorni d’oro: Mbappé dominante, Alvarez titolare al posto di Lautaro, Richarlison per sempre disteso in orizzontale mentre colpisce un pallone al volo. Dusan no. Prima è stato limitato dalla solita pubalgia, poi protagonista di uno dei gol più tristi del Mondiale. Ha segnato per la prima volta nella Coppa del Mondo ma la Svizzera in pochi minuti ha ribaltato quel gol e ha eliminato la Serbia.

La Coppa che avrebbe potuto proiettarlo tra i top del mondo lo ha un po’ ridimensionato e adesso la sfida è dimostrare tutto con la Juve. Per ora Vlahovic lavora a parte ma presto sarà in gruppo, ma fino a quando?

Stando a quanto riportato da “Relevo”, i l’Arsenal avrebbe intenzione di spendere 120 milioni di euro per portare a Londra Dusan Vlahovic e Sergej Milinkovic-Savic. Una spesa folle, tenendo conto degli investimenti che i club fanno a gennaio, che potrebbe vedere andar via due stelle del nostro campionato.

Centro Commerciale Gargano
Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti

Antonio Ferrantino

Giornalista a 360 gradi, dopo l'Università rincorre il sogno di lavorare nel mondo dell'informazione. Grazie a qualche assist del Destino, trova impiego presso le più autorevoli testate giornalistiche del Bel Paese alternandosi tra web e cartaceo.