Poesie

Buon Natale, nel tempo del male

Il bene non si vende ma si riceve,
io te l’ ho regalato non lo sciupare 
perchè è un fiore di campo pieno di sole,
portalo con te, 
e capirai il senso delle cose;
non fingere c’è chi vede lontano oltre 
l’ orizzonte… ci vuole il tempo del bene in questo brutto momento del male,vi dico Buon Natale,
dove le giornate sembrano mareggiate… tra le persone;
con gli sguardi in faccia alle nuvole basse
e i gabbiani ammucchiati sulle onde,
mentre le panchine restano vuote…
insieme alle palme del viale…
persone che non credono ancora alle anime esalate
Io mi fermo a guardare il vento che lascia ferite –
niente di particolare tanto oggi non tocca a me.

Di Claudio Castriotta 

Gelsomino Ceramiche
Promo Manfredi Ricevimenti
Centro Commerciale Gargano

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.