fbpx
Cronaca

Arresti per droga sul Gargano, si nascondevano con i pendolari su autobus e treni per spacciare

Per evitare i controlli su strada, durante il lockdown dell’emergenza Coronavirus si nascondevano con i pendolari su autobus e treni per spacciare la droga sul Gargano. E’ quanto accertato dai carabinieri di Vico del Gargano, n che hanno arrestato sette persone con le accuse di detenzione e cessione di stupefacenti continuata in concorso. Una è andata in carcere, cinque agli arresti domiciliari e una ha avuto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

L’inchiesta, diretta dalla procura di Foggia ha preso il via nell’aprile 2020 con l’arresto in flagranza di un 34enne di Rodi Garganico, con precedenti di polizia, sorpreso in possesso di 100 grammi di marijuana, mentre scendeva dal treno nella stazione di Ischitella, proveniente da San Severo. Nel corso delle indagini gli inquirenti hanno scoperto una rete di soggetti dedita allo spaccio di droga, in particolare marijuana e hashish. quarantadue gli episodi di spaccio documentati commessi a Rodi Garganico, ma anche a Cagnano Varano, San Nicandro Garganico e San Severo tra aprile ed ottobre del 2020.

Tenuto conto dell’applicazione delle norme anticovid limitanti la circolazione di persone e veicoli, gli spacciatori per eludere i controlli stradali, si camuffavano tra i pendolari, utilizzando i mezzi di trasporto pubblico, treni e autobus, per raggiungere le località dove acquistare e cedere lo stupefacente. Durante le comunicazioni, per l’acquisto della droga, a volte veniva utilizzato un linguaggio diretto ed esplicito, ma anche termini come “capretto”, “verdura” o “grappa”, per indicare la quantità di droga da smerciare. Le indagini sono risultate particolarmente difficili, poiché gli interessati si muovevano in luoghi a loro molto conosciuti, poco movimentati per le limitazioni dell’emergenza sanitaria che gli permettevano una facile individuazione della presenza dei carabinieri.

Nel corso delle indagini i militari hanno effettuato 13 sequestri di stupefacente: 740 grammi di marijuana, 60 di hashish e uno di cocaina, per un valore totale di circa 10.000 euro.

Redazione

ilSipontino.net dal 2005 prova a raccontare con passione ciò che accade sul Gargano ed in Capitanata. Per segnalare variazioni, rettifiche, precisazioni o comunicazioni in merito al presente articolo è possibile inviare email a redazione@ilsipontino.net

Articoli correlati

Back to top button