Storia

Alimentari delle sorelle Pellico: una storia per sempre

Manfredonia. È stato il negozio di genere alimentare con più tradizioni del paese. Per le sorelle Pellico rappresentava la loro vita. Nonostante le modifiche nel tempo in termini di arredi e strutture, sono rimaste fedeli al loro mobilio, alle loro affettatrici manuali. Una storia – quella del genere alimentari delle Pellico, che è entrata di diritto nei cuori delle case dei nostri cittadini.

Ho un ricordo offuscato di quando entrai per la prima volta in quel negozietto in via San Lorenzo. Avevo a malapena 6 anni. Rimasi affascinato. Ricordo che comprai un barattolo di cioccolato. Doppia crema: bianca e scura.

Ha rappresentato gli alimentari di un’antica città, aperto fino a pochi anni fa. Quando ho conosciuto le due sorelle, oramai anziane, mi hanno commosso. Hanno visto passare in quel piccolo negozio centinaia di giovani manfredoniani.

Ricordarle oggi per me è ricordare chi ha vissuto la città a tutto tondo, portando sempre nel loro animo ,un sentimento dono.

(foto di Giovanni Labellarte)

(A cura di Claudio Castriotta)

Claudio Castriotta

Poeta, scrittore e cantautore - già collaboratore con riviste di Raffaele Nigro e del docente universitario Daniele Giancane. Il miglior piazzamento ad un premio letterario è avvenuto a Firenze con un libro dedicato ai più emarginati di Manfredonia: secondo posto alle spalle del grande scrittore cattolico Vittorio Messori. Il suo primo maestro è stato Vincenzo Di Lascia, il vincitore al premio Repaci di Viareggio del 1983. Come musicista si è esibito con il cantautore Marco Giacomozzi, vincitore al Premio Tenco, nelle zone della Liguria, esattamente in prov. di Savona ad Albissola Marina . Poi in seguito dopo varie esibizioni in Toscana con altri autori, interrompe i tour per motivi di salute.

Articoli correlati

Back to top button